20 Gennaio Gen 2016 1105 20 gennaio 2016

David Lynch e le sue muse oscure

Il visionario regista americano compie 70 anni. Ecco le nove donne che hanno popolato i suoi film, interpretando ruoli iconici in opere cult come Twin Peaks o Mulholland Drive.

  • ...
2012 AFI Conservatory Commencement Ceremony

Guardare un film di David Lynch significa entrare in un mondo popolato di visioni oscure, spesso angoscianti e ricche di simbolismi a tratti inesplicabili. Il regista americano che ha raccontato il lato oscuro degli Usa con opere come Velluto Blu e Cuore selvaggio, taglia il traguardo dei 70 anni, proprio nei giorni in cui si appresta a tornare sul piccolo schermo con una nuova stagione del cult Twin Peaks, la cittadina di cui 25 anni fa si era divertato a raccontare i segreti più inquietanti partendo dall'omicidio di Laura Palmer. La quale è solo una dei tanti personaggi femminili che popolano l'universo lynchiano, quasi sempre costrette ad affrontare situazioni scabrose e disturbanti, spesso femmes fatales portatrici di simboli oscuri.

MISOGINO?
Motivi per cui il regista si è ritrovato spesso ad affrontare accuse di misoginia. Anche se c'è chi afferma, come fa Suzanne Moore del Guardian, che gli abusi di cui è vittima Laura Palmer, ad esempio, non sono una gratuita dimostrazione di sadismo, sopraffazione e violenza, ma simboleggiano piuttosto tutto ciò che l'intera popolazione maschile di una città infligge al sesso femminile. Lynch, dal canto suo, con la sua fondazione offre un supporto e un aiuto concreto alle donne vittima di traumi e violenze. Festeggiando quindi il 70esimo compleanno del regista, ricordiamo le attrici più iconiche o ricorrenti della sua carriera.

LAURA DERN
Se c'è un'attrice a cui potremmo affidare il ruolo di musa di David Lynch, quella è sicuramente Laura Dern. Liceale in Velluto Blu, la fuggitiva innamorata in Cuore Selvaggio e un'attrice persa nei meandri di Inland Empire. Per quest'ultimo ruolo, Lynch si batté affinché l'Academy candidasse la Dern agli Oscar. Surreale (ma, alla prova dei fatti, poco efficace) la strategia adottata dal regista per perorare la sua causa: si sedette, in compagnia di una mucca in carne e ossa, all'angolo di Sunset Boulevard, rischiando di bloccare il traffico.

ISABELLA ROSSELLINI
Come dimenticare la memorabile performance di Isabella Rossellini in Velluto blu? Fu l'unica occasione in cui Lynch e l'attrice lavorarono insieme. La Rossellini fu in grado di incarnare alla perfezione l'idea di mistero, mostrandosi a volte fragile a volte scossa da accessi di inquietante passione.

FRANCES BAY
La prima collaborazione di Lynch con Frances Bay risale a Velluto Blu, dove l'attrice interpreta la vecchia zia del protagonista Jeffrey Beaumont. Quindi vennero la parte della signora Tremond in Twin Peaks (e relativo sequel cinematografico) e la sboccata Madam di Cuore Selvaggio.

LAURA HARRING
Il 2001 è l'anno dell'onirico Mulholland Drive. I toni sono, come sempre, cupi e surreali. Nel cast c'è anche la sensuale Laura Harring, protagonista insieme a Naomi Watts di una sensuale scena lesbo. Dopo aver preso parte alla surreale miniserie di cortometraggi raccolti sotto il titolo Rabbits, Laura torna in quello che a oggi è l'ultimo, indecifrabile lungometraggio di Lynch, Inland Empire.

SHERYL LEE
Il ritrovamento del suo cadavere denudato ha dato il via all'opera che ha fatto la storia della televisione. Stiamo parlando, ovviamente, di Twin Peaks e di Laura Palmer, interpretata da Sheryl Lee, reclutata poi anche per Cuore selvaggio e Fuoco cammina con me. Sheryl dovrebbe tornare anche nel cast della nuova stagione di Twin Peaks.

NAOMI WATTS
Stesso identico percorso di Laura Harring per la bionda (e decisamente più famosa) attrice hollywoodiana. Mulholland Drive, Rabbits e Inland Empire sono le tre opere che la legano al visionario regista.

ALICIA WITT
Alicia Witt ha cominciato a lavorare con Lynch quando aveva appena nove anni di età, prendendo parte allo sfortunatissimo Dune. Sei anni dopo avrebbe preso parte anche a Twin Peaks e alla miniserie in tre episodi Hotel Room.

GRACE ZABRISKIE
Attrice dalla lunga carriera televisiva, Grace trovò il ruolo della vita in Twin Peaks interpretando Sarah, la madre di Laura Palmer. Lynch la richiamò per Fuoco cammina con me, ovviamente, e per Cuore selvaggio.

PATRICIA ARQUETTE
Strade Perdute è un film che gira su stesso. In molti, per descriverlo, hanno fatto riferimento al nastro di Moebius, una struttura che disorienta e che torna continuamente a percorrere se stessa. La Arquette nel film dà vita al personaggio di una casalinga squilibrata e tesa, eppure innegabilmente sexy.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso