23 Dicembre Dic 2015 1541 23 dicembre 2015

Penthouse si fa curvy

Il magazine erotico britannico ha aperto le porte alle modelle oversize. La prima ad apparire sulle sue pagine è la pornostar 43enne Kelly Shibari. «Non siamo necessariamente un oggetto di feticismo».

  • ...
kel2_2613189al

Da una parte c'è Playboy con la sua decisione rivoluzionaria di dire basta alle modelle nude a partire da marzo 2016, dall'altra c'è Penthouse con una svolta altrettanto innovativa seppur meno casta. Il magazine erotico britannico ha, infatti, annunciato di voler aprire le sue pagine alle donne oversize. La prima modella curvy nella storia della rivista per adulti a posare per un servizio è stata così la pornostar Kelly Shibari.

FA L'ATTRICE PORNO
Kelly è una vera e propria star nel mondo dei film per adulti. Anche per questo Penthouse ha voluto puntare su di lei. Non tanto per presentare al grande pubblico la categoria pornografica del BBW (Big Beautiful Women), di cui l'attrice è una delle massime esponenti, quanto piuttosto di mostrare come la bellezza e la sensualità femminile non devono coincidere necessariamente con fisici scolpiti.

VITTIMA DI BULLISMO
E pensare che prima della notorietà, Kelly era stata vittima di bullismo a causa dei suoi chili di troppo. La Shibari, 43 anni, è nata e cresciuta in Giappone, Paese in cui le forme rotonde e burrose che l'hanno resa famosa non sono molto apprezzate. «In Giappone a quel tempo le donne erano molto minute e sottili e non avevano molte curve. Essendo per metà irlandese, mi sono sviluppata presto. Quando sei in prima media e hai una coppa C, tutti i bambini pensano semplicemente che tu sia grassa. E così, sono stata vittima di bullismo», ha raccontato la donna in un'intervista all'Huffington Post.

IL TRASFERIMENTO NEGLI STATI UNITI
Quando, ancora ragazza, si è trasferita con la famiglia negli Usa e ha iniziato a frequentare il college la sua autostima è nettamente migliorata. Proprio in America Kelly ha iniziato la sua carriera nel mondo del cinema hard. Una professione iniziata un po' per caso. La Shibari, infatti, era una scenografa a Hollywood. Lo sciopero degli sceneggiatori iniziato nel 2007 e andato avanti per mesi l'ha spinta a intraprendere la strada della pornografia. «Non siamo necessariamente un oggetto di feticismo, solo qualcosa che uno può preferire. Un sacco di persone, in questo Paese, sono taglie forti. Penso che stiamo smettendo di essere un prodotto di nicchia e che stiamo diventando mainstream», ha aggiunto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso