23 Dicembre Dic 2015 1246 23 dicembre 2015

Pancione kamikaze

Una giovane francese e il suo compagno sono stati fermati dopo l'acquisto on-line che, secondo gli inquirenti, sarebbe potuto servire a un attacco terroristico.

  • ...
A pregnant woman holding her bump

Una donna francese di 23 anni e il suo compagno originario dal Ciad sono stati posti in stato di fermo dalla polizia dopo l'acquisto di un finto pancione su internet, ritrovato nella casa dei due durante una perquisizione. L'oggetto, che era stato svuotato del suo contenuto e riempito di carta in alluminio, sarebbe potuto servire a un attacco terroristico. La donna, il cui nome è Camille, si è giustificata dicendo che voleva servirsene per rubare nei supermercati.

FERMATI IN PASSATO PER «APOLOGIA DEL TERRORISMO»
Il Midi Libre ha riferito che il 15 dicembre la coppia, proveniente da Montpellier e convertita all'Islam più radicale, era stata fermata per apologia del terrorismo in un'altra inchiesta locale e poi rilasciata con obbligo di 'assegnazione a residenza', ovvero una sorta di libertà vigilata previsto dal recente stato d'urgenza decretato in Francia. L'inchiesta ha rivelato che la donna aveva fatto molte ricerche su internet sull'Isis e le donne kamikaze. Secondo gli inquirenti, Camille aveva già espresso il desiderio di fare la jihad e morire da 'martire' in Siria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso