18 Dicembre Dic 2015 1527 18 dicembre 2015

Quando i jihadisti si sposano su Skype

Un ragazzo palestinese di Gaza è convolato a nozze via Internet con una giovane militante dell'Isis che risiede a Raqqa. I due sono ricorsi alla tecnologia per superare le difficoltà dovute al blocco imposto dal governo della Striscia.

  • ...
1407406408_jihad-Immagine-JPEG-1280x628-pixel-1280x628

È bastato un semplice collegamento Skype a un jihadista della striscia di Gaza per convolare a nozze con la sua prescelta che milita nell'Isis e risiede a Raqqa, nella Siria settentrionale. Un evento senza precedenti che, secondo i media locali, potrebbe essere usato ancora da altre coppie legate, oltre che dall'amore, dalla stessa fede estremista.

COPPIA INNAMORATA
Secondo quanto riportato dal sito al-Masdar, il giovane di Gaza si chiama Omar ed è molto noto negli ambienti salafiti locali. Ad aver fatto da tramite tra i due giovani sarebbe stato uno dei fratelli del ragazzo che attualmente si trova in Siria e milita nell'Isis. Il jihadista prima lo ha aiutato a trovare la sposa e poi ha gestito per procura il matrimonio a distanza che ha validità religiosa. Nonostante il blocco imposto dal governo di Gaza, Omar vorrebbe al più presto raggiungere la moglie e arruolarsi nelle file del sedicente Stato Islamico. Qui incontrerebbe, sempre secondo il sito al-Masdar, altri 150 palestinesi originari della Striscia e fedeli sostenitori dell'Isis. Molti di loro hanno sposato donne siriane o irachene e tutti ricevono stipendi mensili dallo Stato Islamico.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso