17 Dicembre Dic 2015 1204 17 dicembre 2015

«Quelle foto ci indignano»

Marine Le Pen difende il Front National dall'accusa di essere simile all'Isis postando le immagini del corpo decapitato di James Foley. Ma dai genitori del giornalista arriva una dura condanna.

  • ...
French Far-Right National Front President Marine Le Pen Is At Henin Beaumont For North Regional Elections

Un politologo ha paragonato l'ascesa del Front National, il suo Front National, alla Jihad. E Marine Le Pen ha reagito in maniera durissima, inondando Twitter con una serie di immagini violente raffiguranti le torture e le decapitazioni inflitte dagli uomini dell'Isis ai loro prigionieri, tra cui il giornalista americano James Foley. «Questo è Daesh» è stato il grido di battaglia della leader della destra francese (Daesh è uno degli altri nomi con cui viene chiamato lo Stato Islamico). Se da una parte la Le Pen ha raccolto il sostegno di molti simpatizzanti, dall'altra ha scatenato l'indignazione di molti osservatori e dei suoi avversari politici. La condanna più dura è arrivata dai genitori di James Foley: «Le azioni di Le Pen vanno contro tutto quello che James e la fondazione James W. Foley Legacy Foundation rappresentano».


LE PEN CANCELLA SOLO UNA FOTO
«Siamo profondamente colpiti dall'uso fatto di Jim a beneficio politico di Le Pen e speriamo che la foto di nostro figlio, così come altre due immagini esplicite, vengano immediatamente ritirate», hanno scritto John e Diane Foley in un comunicato. Che, evidentemente, ha colpito Marine Le Pen abbastanza da farle cancellare il tweet con la foto del cadavere del giornalista. Ancora presenti, invece, le immagini che raffigurano un ostaggio arso vivo e un altro schiacciato da un carrarmato.


BOTTA E RISPOSTA
La reazione degli esponenti del governo, intanto, non si è fatta attendere. Il ministro dell'Interno Bernard Cazeneuve ha segnalato i contenuti dei tweet al reparto della polizia che si occupa del web. La denuncia è sfociata in un'inchiesta per «diffusione di immagini violente». Il premier Valls, invece, ha condannato i tweet della Le Pen definendola «un'incendiaria del dibattito politico». La leader del Front National, però, non cede e rilancia con un altro tweet rivolto proprio a Valls: «Proprio lei che ha lanciato una campagna di ingiurie e violenza inaudita contro il Fn osa parlare di incendiario?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso