17 Dicembre Dic 2015 1816 17 dicembre 2015

Lo stage all'europarlamento? È a prova di selfie

«Acquista il libro, scattati una foto e invialo insieme al tuo curriculum». È il curioso annuncio lanciato dalla deputata di Forza Italia Lara Comi per un tirocinio retribuito nel suo ufficio.

  • ...
comi

Ottenere un prestigioso posto di lavoro per giovani alle prime armi spendendo pochi euro e scattandosi una foto: «Acquista il libro, fai un selfie e invialo insieme al tuo curriculum». È il curioso annuncio che ha in palio uno stage retribuito al parlamento europeo lanciato dall'eurodeputata di Forza Italia, Lara Comi, nella quarta di copertina del suo nuovo libro A.A.A. Lavoro Offresi - Quel che devi sapere sulle opportunità della Garanzia Giovani.

POLEMICHE E QUESITI
La discussa proposta di Comi prevede poche semplici mosse: acquistare il suo libro, scattarsi un selfie e inviarlo insieme al curriculum vitae a garanziagiovani@europe4you.it. I più fortunati potranno ottenere uno stage, retribuito con i soldi pubblici, presso l’ufficio della deputata all’europarlamento, come riporta l'Espresso.
Le polemiche, naturalmente, si sono presto aperte su più fronti. Perché una selezione per un lavoro pubblico viene basata su un selfie (seppur accompagnato da un curriculum)? Perché per partecipare alla selezione per un posto al parlamento europeo è necessario acquistare il libro di un’europarlamentare?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso