24 Novembre Nov 2015 1352 24 novembre 2015

Questo non è il volto di Hasna

Le principali testate internazionali avevano diffuso le presunte foto della ragazza che era stata ingiustamente indicata come la prima kamikaze donna d'Europa. Ma in realtà le foto ritraggono Nabila Bakkatha. La cui vita, ora, è rovinata.

  • ...
nabila_bakkatha

In un primo momento si era pensato che ad Hasna Ait Boulahcen spettasse il triste primato di essere la prima kamikaze donna a essersi fatta esplodere sul territorio europeo. Poi si era scoperto che, in realtà, era stato un altro terrorista ad azionare la propria cintura esplosiva. Intanto, tutti i media del mondo avevano diffuso sul web le foto private che ritraevano Hasna nuda nella vasca da bagno. Ma si è trattato solo dell'ennesimo errore: la donna ritratta negli scatti che hanno fatto il giro del mondo entrando a far parte dell'iconografia degli attentati di Parigi, non è Hasna, ma Nabila Bakkatha. Che attualmente si trova in Marocco, viva e vegeta.

UNO SCHERZO CRUDELE
Tutto bene quel che finisce bene? Non proprio. La stessa Nabila avrebbe spiegato al sito di informazione marocchino Alyaoum24.com di essere vittima di un crudele scherzo organizzato da una conoscente che ha voluto vendicarsi di lei inviando le foto della ragazza alle testate francesi. L'obiettivo? Farla passare per una terrorista e, quindi, rovinarle la vita. Obiettivo riuscito, perché testate importanti come il Daily Mail, il New York Post e al Jazeera avevano subito diffuso le foto associando quel volto al nome di Hasna. Nabila, nelle ore successive, si è ritrovata a dover spiegare ad amici, parenti e conoscenti che lei con l'ISIS non aveva nulla a che fare. Inoltre, teme che adesso qualcuno possa aggredirla per strada; senza contare il fatto che, per lei, viaggiare potrebbe diventare praticamente possibile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso