17 Novembre Nov 2015 1401 17 novembre 2015

Charlie Sheen: «Ho l'HIV»

Il popolare attore statunitense ha rivelato alla trasmissione statunitense Today di essere sieropositivo da quattro anni. Dopo la diagnosi ha avuto rapporti sessuali non protetti.

  • ...
Premiere Of Dimension Films' Scary Movie 5 - Red Carpet

«Ho l'HIV». L'ha dichiarato Charlie Sheen durante il programma Today Show. La rivelazione è arrivata durante un'intervista condotta da Matt Lauer, pochi giorni dopo il divampare delle indiscrezioni che indicavano come infetta da HIV una celebrità di primo piano dello star system hollywoodiano. Pur con pochi e vaghi indizi a disposizione, il web aveva fin da subito riconosciuto in Charlie Sheen la misteriosa star malata. L'attore, celebre per film come Platoon e Wall Street, col passare degli anni si è costruito una fama da bad boy dedito alle droghe, all'alcol e al sesso (in passato ha sostenuto di aver avuto rapporti sessuali con circa 5mila donne).

RICATTATO DA UNA PROSTITUTA
Dopo aver ringraziato il team di Today per la compassione dimostrata, Charlie ha raccontato di aver scoperto di essere sieropositivo nel 2011, anche se prima della diagnosi aveva pensato di avere un tumore al cervello. Negli anni a venire, fino a oggi, è stato costretto a comprare il silenzio di molte persone. Non ha voluto dire quante, ma sulle cifre pagate ha detto: «Sono soldi rubati ai miei figli», soldi che ammonterebbero a milioni di dollari. Tra le persone che l'hanno ricattato ci sarebbe una prostituta che aveva scattato una foto dei farmaci retrovirali che Sheen assumeva, minacciando di diffonderla.

SESSO NON PROTETTO DOPO LA DIAGNOSI
L'attore ha poi ammesso di aver avuto rapporti sessuali non protetti dopo la diagnosi, anche se si dice sicuro di non aver trasmesso l'HIV a nessuno. Non è completamente certo però delle circostanze in cui ha contratto il virus. La decisione di rivelare pubblicamente la sua malattia è dovuta alla necessità di arrestare la serie di indiscrezioni che erano ormai divenute sempre più incontrollabili. La pressione sostenuta da Sheen era arrivata a un punto tale che, sempre nel corso dell'intervista a Today, ha paragonato la sua confessione alla liberazione da una lunga prigionia. Sheen ha poi spiegato che non ha intenzione di diventare un testimonial di primo piano nella lotta all'AIDS, anche se questo non significa che si terrà lontano dalle sue responsabilità. Nonostante tutto, Charlie Sheen ha confermato che non ha intenzione di abbandonare il mondo dello spettacolo.

L'EX MOGLIE NON SAREBBE SIEROPOSITIVA
L'attore ha rivelato che le sue due ex mogli, Brooke Mueller e Denise Richards, erano state informate della sua condizione. Secondo il Mirror, che riprende a sua volta quanto rivelato dal National Enquirer, Brooke Mueller, in seguito alla diagnosi da HIV del suo ex marito, avrebbe subito un crollo nervoso acuito dall'utilizzo di droghe. Stando a quanto riferito da radaronline.com, sia Brooke che i due figli avuti da Sheen si sarebbero sottoposti al test HIV, che ha dato esito negativo.

LA PASSIONE PER LE PORNOSTAR
Charlie Sheen, nel corso degli anni, ha collezionato innumerevoli partner sessuali. Tra le ultime, figura la pornostar Bree Olson, che nelle ultime settimane aveva scritto su Twitter di essersi sottoposta al test HIV. In molti, sapendo della sua relazione con Charlie Sheen, avevano immediatamente collegato le due informazioni tra loro, deducendo la condizione dell'attore. Il Daily Mail ha invece pubblicato un articolo che ha descritto Charlie Sheen come un soggetto sempre più isolato, ridotto a trascorrere buona parte del suo tempo chiuso in casa fumando crack e riguardando i suoi vecchi film in compagnia di pornostar.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso