17 Novembre Nov 2015 1757 17 novembre 2015

«Attentati a Parigi? Occidente colpevole»

Fiorella Mannoia nel corso di un'intervista radiofonica ha accusato i potenti di essere responsabili degli attacchi terroristici del 13 novembre. Ma ha criticato anche Libero e Oriana Fallaci.

  • ...
Live 8 Rome - Stage

Gli attentati che la sera del 13 novembre hanno colpito Parigi non hanno suscitato solo un moto di commozione e di orgoglio. Da più parti si sono alzate voci che hanno preso a pretesto i fatti del Bataclan e dello Stade de France per rintuzzare le campagne anti-immigrazione. I politici e i giornalisti che hanno deciso di strumentalizzare i fatti di Parigi per i propri scopi personali sono stati accusati da più parte di sciacallaggio. Tra le voci critiche anche quella di Fiorella Mannoia, che da sempre affronta a viso aperto i temi caldi della società («A molti italiani manca la pietà», aveva dichiarato a LetteraDonna.it). La cantante non ha solo affidato le sue critiche a Facebook, ma le ha ribadite nel corso di un'intervista rilasciata a Radio Cusano Campus, emittente radiofonica dell'Università degli Studi Niccolò Cusano: «Mi fa disgusto chi inizia a fare campagna elettorale con i corpi ancora caldi dopo questa disgrazia».


L'ATTACCO A LIBERO
«In questo momento è facile cavalcare l'onda della paura, siamo spaventati, ma proprio in questo momento la responsabilità di un politico sarebbe quella di non cavalcare la paura e parlare in modo sereno di questo problema», ha continuato la cantante, che poi ha riservato un attacco anche a Libero (che aveva titolato «Bastardi islamici»): «Vergognoso. Non si può cedere a questa paura e a questo estremismo. Non tutti i musulmani sono così».


«LA FALLACI? ESALTA LA GUERRA RELIGIOSA»
Fiorella spiega anche di non credere alle versioni ufficiali sugli attentati, o quantomeno non del tutto: «I mezzi di informazione sono manipolabili e molto spesso sono nelle mani dei potenti». Gli stessi potenti contro cui la cantante punta ancora il dito, addossando loro parte della responsabilità degli attentati: «Per come la vedo io è tutta colpa dell'occidente. E con questo, ovviamente, non voglio difendere quei vigliacchi che fanno attentati, anzi», precisa poi. L'ultima critica è riservata a Oriana Fallaci, i cui scritti sono tornati alla ribalta subito dopo gli attentati: «Io non sono per niente d'accordo su quello che diceva Oriana Fallaci, che non fa altro che esaltare ed avallare una guerra religiosa, di fanatismo, quando in realtà la religione con quanto sta accadendo non ha nulla a che vedere».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso