16 Novembre Nov 2015 1047 16 novembre 2015

Era la regina del circo italiano

Domenica 15 novembre si è spenta all'età di 83 anni, nella sua celebre casa mobilie, Moira Orfei. Tra elefanti, cinema e amori impossibili, ecco chi era la figlia del clown Bigolon.

  • ...
Moira Orfei celebrating her 80th birthday

Vestiti appariscenti, una risata cristallina e coinvolgente, il turbante sui capelli corvini, le lunghe unghie laccate. Se ne è andata con serenità Moira Orfei. La regina del circo, che a dicembre avrebbe compiuto 84 anni, è stata ritrovata senza vita domenica 15 novembre 2015. Si è spenta con serenità, dopo un'esistenza spesa per far ridere ed emozionare il pubblico. «Moira ci lascia serena e circondata dall’amore dei familiari, in questa mattina di novembre nella sua bellissima e celebre casa mobile», scrivono i parenti. Ecco le cinque curiosità su uno dei volti più famosi del circo internazionale.

NOME D'ARTE
Il 21 dicembre 1931 a Codroipo (Udine), nasceva Miranda Orfei. A causa della sua carnagione scura, sempre coperta da ceroni bianchi, e degli occhi neri l'hanno sempre chiamata Mora. Il nome definitivo di Moira è arrivato su consiglio di Dino De Laurentiis, che per lei aveva anche inventato il look con il turbante diventato iconico. Moira era nata in Friuli un po' per caso. Il circo del padre, Riccardo Orfei (il celebre clown Bigolon), si era fermato nel paese per le feste di Natale. Sua madre era invece Violetta Arata, anche lei celebre circense.

TRA CIRCO E CINEMA
Moira si è esibita per la prima volta a sei anni come cavallerizza. Crescendo è diventata virtuosa del trapezio e acrobata, oltre che domatrice di elefanti. Non solo circo nell'attività dell'Orfei. La donna ha legato il suo nome anche con il mondo del cinema. A partire dagli Anni '60 Moira ha iniziato la sua carriera d'attrice che la porterà a girare oltre 40 film. Alcuni impegnati e tragici insieme a interpreti come Vittorio Gassman e Marcello Mastroianni, altri più scanzonati con Totò e gli intramontabili Ciccio Ingrassia e Franco Franchi.Il pubblico italiano la ricorda soprattutto per essere stata protagonista nei vari Maciste che spopolavano nel Paese tra gli Anni '60 e '70. Il suo ultimo film è stato nel 2003 quando ha interpretato sé stessa nel film Natale in India.

TOTÒ L'INNAMORATO
Durante un'intervista in occasione dei suoi 80 anni, Moira aveva confidato che nel mondo del cinema aveva molti pretendenti. Uno di questi sarebbe stato il principe Antonio De Curtis, in arte Totò: «Totò mi ha fatto un po’ di avance. Si era innamorato di me, e mi disse: 'Se vieni sul letto con me, io ti accarezzo solo, non ti faccio niente, però ti regalo un appartamento'. Eh... si era insomma sbilanciato, per cui mi chiesi che cosa potessi dirgli per non offenderlo: 'Guardi, principe, se non fossi così innamorata di mio marito verrei subito con lei', gli risposi». 

IL SUO CIRCO
Dall’uomo proiettile sino al Circo sul Ghiaccio. Sono molti i successi che Moira Orfei, insieme al marito Walter Nones, con il quale si era sposata nel 1961, ha collezionato nei molti anni di carriera. Tra gli eventi più curiosi senza dubbio rimane quello del 1977, quando l'intero circo era rimasto bloccato con 100 artisti e 50 animali in Persia. Nel 1987 ha ricevuto anche un Clown d’Oro al Festival Internazionale del Circo di Monte Carlo. Nel 1989, invece, ha ricevuto 2 Clown d’Argento per il numero di animali esotici e per l’alta scuola presentati dai figli.

AMORE PER GLI ANIMALI
A chi l'accusava di utilizzare nel suo circo gli animali, l'Orfei aveva replicato: «Chi critica la presenza di animali al circo vuole farsi solo pubblicità, perché chi ama gli animali li tiene con sé. Io adoro gli elefanti, hanno l’intelligenza di un bambino di quattro anni. Pensate che uno costa 160 mila euro, perché dovrei trattarlo male?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso