28 Ottobre Ott 2015 1636 28 ottobre 2015

«Il cancro non è sexy, il cancro è dolore»

Jenn Alter, 36 anni, dopo un mese di radioterapia ha deciso di mostrare con una foto in Rete la cruda realtà della malattia. «Togliersi il reggiseno a favore della prevenzione? Solo una scusa per mostrarsi».

  • ...
seno

Basta messaggi edulcorati sulla prevenzione del cancro al seno. Il cancro fa male: è dolore, è cicatrici, è sofferenza. Soprattutto, non ha nulla di sexy.
È stanca di sentir dire il contrario Jenn Alter, 36enne di Saint Louis, che la malattia purtroppo la conosce bene. Così come tutti gli effetti collaterali tutt'altro che piacevoli che le cure si portano dietro. «Ecco, questa è la vostra maledetta prevenzione. Ho scattato questa fotografia dopo 35 giorni di radioterapia. Il cancro al seno non è sexy. Non si tratta di salvare le tette. Non c’entra con il #NoBraDay, che in realtà sono solo una scusa per le donne per inviare foto sexy dei loro capezzoli che spingono attraverso i loro vestiti. Il cancro è cicatrici, nausea, dolore, teste calve, pelle bruciata, e cuori spezzati. Se questo non ti rende 'consapevole', allora non so che cosa potrebbe farlo. Ti fa sentire a disagio? Dovrebbe».

UNA FOTO CHE SPAVENTA
Così ha deciso di pubblicare, sul suo blog Tumblr Pushing In the Pin, la foto del suo seno arrossato, irritato, dolorante, dopo il #NoBraDay, la giornata per la prevenzione che incoraggiava le donne a rinunciare per un giorno al reggiseno. Un’iniziativa inutile, secondo Jenn. Che la considera solo un pretesto per diffondere in Rete foto sensuali.
La sua foto è molto cruda, choccante e dolorosa, ma purtroppo è una fotografia di quello che tantissime donne ogni giorno sono costrette ad affrontare. Allora perchè nasconderla? Diversi utenti, però, non l'hanno presa bene e hanno attaccato Jenn per averla pubblicata. «Capisco che era semplicemente spaventata. So come ci si sente. Tutti facciamo cose stupide quando abbiamo paura», ha risposto lei.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso