26 Ottobre Ott 2015 1257 26 ottobre 2015

Paura per la diva degli Anni '50

Silvana Pampanini, 90 anni, è stata operata d'urgenza e ricoverata al Gemelli di Roma. Simbolo della bellezza italiana nel mondo, i successi dell'attrice che lavorò con i più grandi volti del cinema.

  • ...
silvana pampanini

Paura per Silvana Pampanini, 90 anni, ricoverata d'urgenza al Policlinico Gemelli di Roma. L'attrice che negli anni Cinquanta è stata tra i simboli della bellezza italiana nel mondo, è stata operata per un problema addominale. Le sue condizioni non sarebbero preoccupanti.
A diffondere la notizia è stata Barbara D'Urso nel corso della trasmissione Domenica Live. La presentatrice si è collegata telefonicamente con Paolo Limiti, che ha confermato: «Lunedì sera doveva andare all'Opera a vedere il balletto, martedì mi ha chiamato e mi ha detto che non stava bene. Così è stato anche mercoledì. Poi un amico, vedendo che la situazione si era aggravata, l'ha portata al Gemelli, hanno dovuto operarla subito». «L'operazione è andata bene» - ha proseguito Limiti - «ma è dovuta tornare in sala operatoria. Però Silvana era lucida, quando le hanno detto cosa bisognava fare, ha detto: fate pure. Era tranquillissima quando è entrata in sala operatoria. Ha firmato lei per il suo consenso».

DA MISS ITALIA AL CINEMA
Nata a Roma nel 1925, si diplomò al conservatorio musicale. Era ancora una studentessa quando la sua maestra di canto la iscrisse al concorso di Miss Italia rilanciato a Stresa nel settembre del 1946 dopo la pausa bellica. La vincitrice fu Rossana Martini, ma le proteste del pubblico determinarono l'assegnazione del premio ex aequo anche per Silvana. Fu proprio questo concorso di bellezza a segnare il suo fortunato esordio nel mondo del cinema. Nella prima metà degli Anni '50, poco prima che Sophia Loren e Gina Lollobrigida raggiungessero una grande notorietà, la Pampanini è stata il simbolo della bellezza italiana più rappresentativo a livello mondiale assieme a Lucia Bosè e Silvana Mangano.

DA BELLEZZE IN BICICLETTA A IL GAUCHO
Silvana fu una delle maggiori interpreti del cinema italiano degli Anni '40 e '50. Tra i suoi film più celebri Ok Nerone, suo primo successo internazionale, parodia di Quo vadis, Bellezze in bicicletta (1951) in cui canta anche l'omonima canzone, La presidentessa (1952, di Pietro Germi), La bella di Roma (1955), commedia di Luigi Comencini, Racconti romani (1955) tratto da un libro di Alberto Moravia, La strada lunga un anno di Giuseppe de Santis. Nel 1964 è diretta da Dino Risi in Il Gaucho.
In televisione lavorò con i più celebri volti italiani dell'epoca come Walter Chiari, Peppino De Filippo, Marcello Mastroianni, Nino Manfredi, Vittorio Gassman, Renato Rascel, Alberto Sordi, Ugo Tognazzi, Vittorio De Sica, Vallone, Taranto, Fabrizi, Totò, Dapporto, Aroldo Tieri.

PIÙ CORTEGGIATORI CHE MAL DI TESTA
«Ho avuto più corteggiatori che mal di testa», è una della sue frasi più celebri. Bella e sensuale, aveva un carattere forte ed esuberante. Senza  cadere mai nel volgare. Nel 2004 pubblicò la sua biografia dal titolo Scandalosamente perbene.
Nel lavoro così come nella vita privata, non trovò mai un partner con cui saldare una relazione duratura e stabile. Tra i suoi spasimanti vi sono stati anche capi di Stato come Fidel Castro e il presidente venezuelano Jimenez.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso