25 Settembre Set 2015 1217 25 settembre 2015

Era l'artista del Bricolage

Carol Rama, pittrice torinese, è morta all'età di 97 anni. Era amica di Edoardo Sanguineti, Felice Casorati, Andy Warhol e Man Ray. Nel 2003 ha ricevuto il Leone d'Oro.

  • ...
Arte: morta pittrice Carol Rama, Leone d'Oro 2003

L'eccentrica pittrice Carol Rama, Leone d'Oro alla carriera nel 2003, si è spenta nella sua casa di Torino all'età di 97 anni. L'artista, ammirata e stimata da personaggi del calibro di Edoardo Sanguineti, Italo Calvino, Carlo Mollino, Massimo Mila, Francesco Casorati, Man Ray, Orson Welles e Andy Warhol, aveva dovuto attendere la maturità per farsi conoscere dal grande pubblico internazionale. La mostra monografica di 200 opere organizzata nell'ottobre del 2014 dal Macba di Barcellona era stata la consacrazione definitiva del suo genio creativo.

UNA CONTINUA SPERIMENTAZIONE
Nata a Torino nel 1918, Carol Rama ha iniziato il suo percorso artistico da autodidatta, frequentando Felice Casorati, il pittore simbolo delle due guerre mondiali all'ombra della Mole Antonelliana. La sua vita è stata segnata dal suicidio del padre, industriale metalmeccanico, e dalla nevrosi della madre. Sin dalla metà degli Anni '40 Carol Rama si è distinta per il suo stile anticonformista e per la continua evoluzione e sperimentazione della sua produzione pittorica.  Negli Anni '50 ha aderito al Movimento dell'Arte Concreta che pareva essere il naturale approdo della sua pittura erotica e violenta, mentre dal 1960 in poi è entrata nelle file degli artisti amanti delle manipolazioni materiche e plastiche. Era l'epoca di quelli che l'amico Edoardo Sanguineti ha definito «Bricolage», segni e macchie cromatiche con vetri, denti, occhi, unghie incollati sulla tela.

LA RICERCA DI UNA SINTESI
Gli Anni '70 sono stati per Carol Rama il momento della sperimentazione sessuale con gomme di bicicletta, pelle e carne viva per installazioni dal forte accento erotico e corporeo, mentre nei decenni successivi la pittrice torinese ha cercato di trovare un equilibrio tra la vicenda artistica e quella esistenziale. Il bisogno di una sintesi ha portato Carol a realizzare opere di collage a tecnica mista che l'hanno portata alla definitiva consacrazione nel 2003 alla 50 esima Biennale di Venezia. La mostra a lei dedicata nel 2014 dal Macba di Barcellona è stata poi ripetuta al Mam di Parigi nella primavera del 2015, mentre è attesa nei prossimi mesi a Helsinki e Dublino. A Torino è prevista per la fine del 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso