21 Settembre Set 2015 1738 21 settembre 2015

A 15 anni era l'amante di Marlon Brando

Se n'è andata Jackie Collins, la romanziera da 500 milioni di copie che basandosi sulle sue esperienze raccontò i segreti e la vita sessuale delle star hollywoodiane.

  • ...
BritWeek An Evening With Piers Morgan

«Ho provato tutte le posizioni sessuali. Ecco perché anche oggi sono esausta». Parole che la 77enne Jackie Collins pronunciò in un'intervista rilasciata pochi giorni prima della morte, avvenuta il 19 settembre 2015 per un tumore al seno. E non c'è nulla di irriverente nel ricordarla così, perché Jackie era orgogliosa della sua vita e delle tante esperienze di cui si sarebbero nutrite le sue opere letterarie: 32 romanzi che, dal 1968 a oggi, hanno venduto ben 500 milioni di copie.

TRA FICTION E REALTÀ
Sorella della più famosa Joan Collins, star di Dynasty, Jackie mise piede ben presto nelle camere da letto hollywoodiane. A 15 anni, dopo essere stata espulsa dal college per aver venduto sonetti erotici ai compagni, iniziò una breve relazione con un 29enne Marlon Brando. Il quale, intanto, si divideva con un altra donna e un uomo. Questa e altre esperienze, come la frequentazione di un principe che le offriva pesche e champagne, o gli insistenti (e rifiutati) corteggiamenti da parte di altre star di prima grandezza, diedero modo a Jackie di dipingere con inarrivabile vividezza torbide storie di sesso e tradimenti che si svolgevano in contesti irresistibilmente glamour e patinati.

CENSURA E SUCCESSO
Ma il pubblico dell'epoca non era pronto. O meglio, non lo erano i censori, visto che in Australia e Sudafrica il suo primo romanzo venne vietato. I lettori, d'altro canto, si appassionarono fin da subito alle avventure narrate da Jackie, grazie alle quali potevano vivere un punto di vista privilegiato sulla vita intima e sessuale delle star hollywoodiane, tentando di riconoscere quali divi e dive si celassero sotto nomi più o meno esotici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso