17 Agosto Ago 2015 1702 17 agosto 2015

La fiction è rosa

Rai, Mediaset e Sky per la muova stagione mettono in campo donne forti, complesse, poliedriche. Dalla storia di Luisa Spagnoli, a quella di poliziotte che lottano contro la mafia.

  • ...
combo fiction

Nuove protagoniste e previsti ritorni. Avventure inedite e serial già visti. Azzardi e certezze. Di sicuro, però, è il colore rosa della fiction che verrà. La prossima ventura stagione Rai, Sky e Mediaset è piena zeppa di donne vecchie e giovani, madri e figlie, comunque intrepide e combattive protagoniste in veste di attrici, registe, sceneggiatrici.

NON UCCIDERE
Appena iniziate le riprese di questa fiction Rai, 12 episodi da 100 minuti per la prima serata di Rai 3. Protagonista la sempre bellissima Miriam Leone, che presterà il volto al commissario Valeria Ferro, specializzata nei delitti in contesto familiare, e che è affiancata da Monica Guerritore. Cornice e sfondo una Torino misteriosa e la sua provincia profonda dove Valeria si confronta con storie di ordinaria violenza privata e con una complicata vita familiare e la difficile convivenza con la madre, appena scarcerata dopo anni di prigione per l'assassinio del marito.

QUESTO È IL MIO PAESE
Torna per Rai 1 il tosto Michele Soavi portando con sé Violante Placido dentro la storia di Anna. Una donna che ha studiato al Nord e torna nel suo paesello in meridione dove diventa sindaco senza esperienze politiche alle spalle o forti appoggi. Eppure saprà trovare la sua forza e metterla al servizio dell'istituzione che rappresenta. Tra gli attori anche Michele Placido nelle vesti del boss, Francesco Montanari (il Libanese di Romanzo Criminale) e Umberto Sardella. La fiction, pronta per il prossimo novembre, è prodotta dalla Cross Production in collaborazione con Apulia Film Commission, girata tra Vico del Gargano e Cinecittà e strutturata in miniserie della durata di 6 puntate.

IL BELLO DELLE DONNE
È invece un ritorno quello di questa serie ormai cult arrivata alla quarta stagione su Canale 5. La new entry è Manuela Arcuri/ Jessica, la ruspante parrucchiera romanesca che non fa che litigare col fidanzato ma che non avrà nulla a che vedere con Gabriel Garko. «Appena sentono il mio nome per una fiction molti lo abbinano a quello di Garko, abbiamo evidentemente colpito l'immaginario dei telespettatori ma qui non ci vedrete in coppia». Intorno a lei rivedremo il parrucchiere Luca e il barista Felicetto. Mancherà la gloriosa Contessa Spadoni, interpretata dalla scomparsa Virna Lisi.

NON È STATO MIO FIGLIO
Sempre su Canale 5 Stefania Sandrelli è stata chiamata ad affiancare uno dei volti di punta delle fiction, appunto Gabriel Garko, in Non è stato mio figlio (regia di Alessio Inturri). L'attore è Andrea, primogenito di una famiglia di imprenditori e figlio della Sandrelli, che si trova a fronteggiare qualcuno che vuole distruggere la sua vita accusandolo della morte della nipote. Andrea farà di tutto per dimostrare la propria innocenza alla famiglia e Nunzia (interpretata da Adua Del Vesco), ragazza che lavora un night club e che lui ama follemente.

IL PARADISO DELLE SIGNORE
Folla di signore danarose e chiacchierone in questa fiction targata Rai per la regia di Monica Vullo. Insieme a Christiane Filangeri anche Giusy Buscemi, ex Miss Italia che tra 2014 e 2015 è comparsa in fiction di successo come Don Matteo, Un passo dal cielo, La dama velata. Adesso la ritroviamo nella cornice di questo grande magazzino, raccontato partendo molto alla lontana) dall'omonimo romanzo di Émile Zola, dove si intrecciano vicende e sogni di un gruppo di donne che nei fiduciosi Anni 50 rappresentano l'Italia nuova, pronta a crescere e cambiare.

TUTTO PUÒ SUCCEDERE
Ci spostiamo sull'oggi per il dramma familiare, firmato da Lucio Pellegrini per Rai 1,e interpretato da Maya Sansa, Licia Maglietta, Ana Caterina Morariu e Piero Sermonti. È la storia di quattro fratelli accomunati dall'esperienza di essere o scoprirsi genitori. Tra problemi economici e amori, piccoli drammi e sorrisi. Un adattamento dalla serie Parenthood, di cui Riccardo Tozzi, che produce la serie italiana per Cattleya, si sarebbe innamorato da subito:«Ci è sembrata perfettamente adattabile alla realtà italiana, in cui la famiglia, la donna e le donamiche odio-amore sono da sempre al centro».

ANNA E YUSEF
Amore contro tutti invece in questa fiction con Vanessa Incontrada per la regia di Cinzia Th Torrini. La storia è una sorta di Romeo e Giulietta in salsa contemporanea. Lei è italiana, lui tunisino, studente di ingegneria a Trento. I due si innamorano, nasce una bimba ma le difficoltà contro cui vanno a sbattere per la diversità delle due famiglie sembrano infinite. Finchè accade persino che Yusef per un banale errore viene costretto a lasciare l'Italia. La donna lo raggiunge nel suo paese d'origine mentre la 'primavera araba' alle porte crea tensioni e distacchi. La coppia verrà ancora separata, di Yusef si perderanno le tracce e Anna sarà costretta a tornare in Italia imbarcandosi tra i clandestini, rischiando tutto.

CATTURANDI-NEL NOME DEL PADRE
É Anita Caprioli la protagonista di questo poliziesco in sei episodi ideato da Fabrizio Costa per la Rai. Accanto all'investigatrice un gruppo di soli uomini: Alessio Boni, Massimo Ghini e Leo Gullotta. La Caprioli interpreta una donna tormentata e fragile nel privato che però diventa dura e responsabile quando lavora. Insomma una eroina del quotidiano che ,seppur con il cuore a pezzi, si fa protagonista della lotta tra Stato e mafia.

DI PADRE IN FIGLIA
Cristina Comencini, regista cinematografica e scrittrice, debutta nella serialità firmando il soggetto di questa fiction per Rai 1. Si tratta dell'avventura di una famiglia produttrice di grappa a cavallo degli anni dell'emancipazione femminile. Da un lato un patriarca che aspetta un figlio maschio, dall'altro tre figlie che non hanno nessuna intenzione di restare indietro. Con Giulia Calenda e Francesca Marciano, per la regia di Riccardo Milani, la fiction fa parte di un progetto che prevede una decina di film girati nelle varie regioni italiane.

ROMANZO FAMILIARE
La Livorno di Francesca Archibugi fa da sfondo a questa fiction Rai che racconta il rapporto speciale tra una madre trentenne e una figlia sedicenne che rimane incinta proprio com’era successo a lei.

L'ALLIEVA
Realizzata dalla Endemol per Rai Fiction, questa serie in onda dal 2016 è tratta dai romanzi di Alessia Gazzola. Protagonista una giovane ma pasticciona aspirante anatomopatologa e collaboratrice della polizia interpretata da Alessandra Mastronardi.

LUISA SPAGNOLI
Stavolta l'ispirazione viene dalla realtà. Sarà Luisa Ranieri a portare su Rai 1 una donna anticonformista e geniale che seppe amare (marito e amante) e inventare. Complici i due uomini della sua vita, il marito Annibale Spagnoli che sposò appena ventenne, e l’amante Giovanni Buitoni di 14 anni più giovane, si inventò il Bacio Perugina, creò la famosa casa di moda omonima e aprì i primi asili nido in fabbrica. Della serie: donne da non dimenticare.

THE YOUNG POPE
È Diane Keaton la donna al centro del cast della più attesa miniserie Sky (otto episodi prodotti da Sky, HBO e Canal). Ideata da Paolo Sorrentino e gira in Italia, a Villa Medici, Villa Doria Pamphili, all'Orto Botanico, all'Aventino, ma anche negli States, a Porto Rico e in Africa. La Keaton è suor Mary, una religiosa statunitense di stanza in Vaticano, che conosce da tempo il giovane papa del titolo e mantiene una grande influenza su di lui. Sarà lei che seguiremo tra le vicende del pontificato di Pio XIII, al secolo Lenny Belardo, qui interpretato da Jude Law.

È ARRIVATA LA FELICITÁ
Stavolta un ritorno. In questa serie scritta da Ivan Cotroneo, Monica Rametta e Stefano Bises, 12 episodi per Rai1 e girata da Riccardo Milani e Francesco Vicario, assisteremo al ritorno di Edwige Fenech. Impersona lamamma di Orlando/Claudio Santamaria lasciato dalla moglie, Caterina Murino, con due figli. La storia di lui si intreccia con quella di un'altra donna, Angelica (Claudia Pandolfi) appassionata di tango che vive e lavora nel popolare Testaccio. Lei è una vedova corteggiata da un uomo molto ricco, lui è una persona semplice, fa l’architetto e il papà a tempo pieno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso