6 Agosto Ago 2015 1727 06 agosto 2015

Vedi Napoli e poi suoni

Alla scoperta di Deborah De Luca, la dj nata a un passo dalle Vele di Scampia che adesso fa ballare le discoteche di tutto il mondo.

  • ...
deborah-de-luca


Non provate a dirle che è sexy. Deborah De Luca, la dj nata sotto le vele di Scampia e che ora anima le notti dei club di mezzo mondo, vuole essere giudicata per una cosa soltanto: la sua musica. Intervistata dal Corriere della Sera, Deborah dimostra di parlare chiaro, sempre, e non ha paura di sbilanciarsi nemmeno sui temi più spinosi.


DA SCAMPIA AL MONDO
Nata il 23 luglio del 1980, Deborah trascorre i suoi primi anni di vita a un passo dal complesso residenziale che più di tutti è diventato nel mondo simbolo di degrado e criminalità, popolarizzat0 anche dalla fiction Gomorra. Deborah, però, cresce a Modena, dove la sua famiglia si trasferisce. Lì si dedica agli studi in fashion design. Poi, improvvisa e inaspettata, come un fulmine a ciel sereno arriva la passione per la musica e per il mixer. La sua carriera inizia grazie al produttore Giuseppe Cennamo, che incontra proprio nella Napoli che ha dovuto abbandonare da piccolissima. Successo fulmineo e repentino? Non proprio, visto che Deborah, prima di diventare una dj di fama mondiale, deve accettare anche i lavori più umili: «Ho pulito i cessi in discoteca per venti euro in più».


DROGA, SOGNI E DISCOTECHE
Ma dopo la gavetta sono arrivati il successo e le serate sui dancefloor di svariati Paesi: Portogallo, Germania, Bulgaria, Lussemburgo, Svizzera, Bosnia... Oltre all'Italia, ovviamente. E sulle polemiche che investono le discoteche dopo la morte di un sedicenne per overdose, Deborah ha le idee chiare: «Va evitata l’ennesima caccia alle streghe colpevolizzando e chiudendo un club per zittire la questione». Ma, al contempo, se la prende con i genitori che troppe volte si convincono che i propri figli 'certe cose non le fanno'. E Scampia? Scampia, assicura Deborah, non è quella che si vede sui giornali o nelle serie tv, non è più marcia come lo era fino a qualche anno fa. Ma è popolata di persone che hanno dei sogni. Lei il suo lo ha realizzato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso