15 Luglio Lug 2015 1510 15 luglio 2015

Sara zittisce i bulli con una canzone

La 17enne era vittima dei compagni di classe. Grazie alla musica è rinata. Ora scrive canzoni e il Telefono Azzurro l'ha scelta come testimonial.

  • ...
la-scatola-il-brano-inedito-di-sahra

Chi non crede alle favole deve fare marcia indietro. Non si può descrivere altrimenti la storia della giovanissima Sara raccontata dal Corriere della Sera.  La storia di una ragazza importunata dai bulli sin dalle elementari. Ma anche la storia di un riscatto e di un sogno che si trasforma in realtà.

I HAVE A DREAM
Già, perchè Sara aveva un sogno. Quello di fare la cantante e dimostrare il proprio valore a chi continuamente le diceva cose come «Non vedi come sei brutta, con tutti quei brufoli...», oppure «Vattene, non ti vogliamo». Non solo gli insulti, ma anche l'emarginazione, le botte, la solitudine. Un'infanzia passata ai margini, senza autostima, ma con la speranza di un cambiamento.

ARRIVA SA(H)RA
Ed eccola la trasformazione che non ti aspetti. Sara non c'è più, al suo posto arriva un'altra persona: Sahra. Ed è proprio l'aggiunta di quella h che dà alla giovane la forza e il coraggio per liberarsi da tutte le sue insicurezze e cestinare paure, bulli e insoddisfazioni. «Ho studiato molto, ho scritto canzoni, ho vinto premi, ho partecipato a concorsi, concerti, trasmissioni. So che quello che si vuole veramente prima o poi si ottiene e io voglio fare la cantautrice. Adesso le mie ex compagne di classe, le stesse che un tempo mi umiliavano, mi salutano con rispetto. Io le ignoro. È la mia rivincita».

CANTA PER IL TELEFONO AZZURRO
«Sono rinata», dice ancora Sara. «Niente più bulli. Ho finito le medie con ottimi risultati, adesso vado al liceo scientifico musicale, ho la media dell’otto e due amiche del cuore». L'autostima che mancava all'epoca ora è una fidata compagna, tanto che Sara, o meglio Sahra, è pronta a fare il grande salto: «Ho canzoni e cd pronti perché non si sa mai. Se trovo un produttore devo essere preparata. Due anni fa ho scritto una canzone contro il bullismo e di recente ho pensato: la mando al Telefono Azzurro». La canzone è piaciuta tanto che la giovane è diventata testimonial dell’associazione. La sua prima uscita sarà per la nuova campagna antibullismo #NonStiamoZitti che sarà lanciata al festival cinematografico Giffoni Experience e che da settembre è in programma anche in tutte le scuole.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso