3 Luglio Lug 2015 1323 03 luglio 2015

Una Miss in Comune

Passerelle e concorsi di bellezza nel passato di Ermelinda Damiano, la 27enne neo presidente del Consiglio della città di Venezia.

  • ...
10888699_10205304803362659_4955342307478775050_n

Foto dal profilo Facebook di Ermelinda Damiano.

«Sono nata con i tacchi». Con queste parole si presentava Ermelinda Damiano la neo presidente del Consiglio del Comune di Venezia quando era studentessa di Giurisprudenza alla sede universitaria di Treviso. La 27enne praticante avvocato ha infatti un passato da miss. Prima di pensare alla politica ha partecipato a passerelle e concorsi di bellezza, tra cui quello di Miss La Nuova Venezia nel 2009, ottenendo un buon piazzamento soprattutto nella fase di sondaggio sul web.
Alta 1.72 metri, del segno dei gemelli, capelli castano scuro e occhi neri, Ermelinda ha fatto di tutto per farsi notare: sfilate di moda, servizi fotografici, ragazza immagine al Molo 5, concorsi di bellezza guadagnando fasce e successi.

VUOLE CONTRIBUIRE ALLA RINASCITA DI VENEZIA
«Con grande entusiasmo ho colto e fatto mio il messaggio di Lugi Brugnaro di 'scendere dall’albero' e di mettermi in gioco per il bene della mia città candidandomi così per il Consiglio Comunale con la speranza di poter dare un contributo utile e fruttuoso alla sua rinascita», ha spiegato lei durante la campagna elettorale. Linda, come si fa chiamare lei, ha infatti appoggiato l'imprenditore Luigi Brugnaro che, sostenuto dai partiti di centro-destra, ha vinto il ballottaggio contro Felice Casson, candidato della coalizione di centrosinistra.

LO SPORT PER EDUCARE I GIOVANI
Tra le passioni di Linda ci sono la lettura, Vasco Rossi, il cinema, il teatro, i cani e il mare. Ma soprattutto lo sport. «Sono sempre stata impegnata in tale settore: oltre ad essere appassionata e tifosa del basket ho praticato nuoto, pallavolo a livello agonistico e negli ultimi anni mi concedo qualche corso in palestra», spiega lei che considera l'attività fisica il modo migliore per l’educazione e la crescita equilibrata dei giovani. D'altronde lo sport imprime «valori fondamentali quali la solidarietà, l’amicizia, la capacità di relazionarsi e il rispetto delle regole».

SOGNANDO NEW YORK
L'ex miss è inoltre un’intrepida avventuriera: «Ogni viaggio è stato per me una fonte straordinaria di arricchimento culturale e personale. L’ultimo viaggio è stato da sola a Bilbao, una città straordinaria che ha avuto un fortissimo rilancio urbano». Il prossimo?: «A New York, magari nel ruolo di consigliera comunale, per incontrare l’amministrazione locale e portare anche a Venezia le qualità della città più dinamica, creativa e giovane del mondo», diceva lei prima delle elezioni.

UNA CHE NON MOLLA
E chissà che non riesca davvero a realizzare il suo sogno. Di sicuro lei ce la mette sempre tutta:«Il mio motto è 'Never give up', mai mollare, una costante della mia vita, in quanto ho sempre pensato che ogni esperienza, bella o brutta che sia, contenga dentro di sé un lato positivo, nuove opportunità, nuovi insegnamenti e che la vita vada affrontata e vissuta in pieno e con coraggio in tutte le sue sfumature», spiega Linda che si definisce una persona molto dinamica, ottimista e solare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso