30 Giugno Giu 2015 1112 30 giugno 2015

Avril torna dopo due anni: «Amo la vita»

La cantante ha la sindrome di Lyme ma sta guarendo. E a Good Morning America ha raccontato, tra le lacrime, la sua esperienza.

  • ...
avril-lavigne

Lei, le amiche, Las Vegas e tanta voglia di festeggiare il suo trentesimo compleanno. Eppure è proprio in quel giorno di ottobre 2013 che per Avirl Lavigne inizia l'inferno. Mesi e mesi di letargia e senso di stordimento inspiegabili, fino ala diagnosi, arrivata due mesi dopo: la cantante era affetta gravemente dalla malattia di Lyme, causata dalla puntura di una zecca. Solo adesso però, che è a metà del trattamento, ha trovato la forza di raccontare quello che le è successo in un'intervista video a Good Morning America. «Mi sento molto meglio e inizio a vedere i progressi. Sono felice perché so che recupererò al 100%», ha detto Lavigne fra le lacrime. Il momento più duro è stato trovare la diagnosi: «I dottori aprivano i loro computer e dicevano cose tipo:'Sindrome da affaticamento cronico' o 'Perché non provi ad uscire dal letto Avril e a suonare il piano?'. Era tutto un 'Sei depressa?', ma io non lo ero».

L' AMORE DEL MARITO E DEL FAN
L'ultimo messaggio ai fan era arrivato proprio poco dopo la diagnosi.  A un supporter he chiedeva quali erano i prossimi progetti musicali aveva risposto. «Non mi sento bene. Ho problemi di salute. Quindi, per favore, dite una preghiera per me». Poi, più nulla. Sono stati i fan e il supporto del marito Chad Kroeger e dei fan a darle la forza di affrontare tutto: «Me ne stavo nel mio letto e guardavo i video che avevano creato per me e piangevo. Mi sentivo così amata», ha detto in tivù. Adesso Avril ha tanta voglia di ripartire: «Ho solo voglia di uscire e fare tutto quello che amo. Dopo questa esperienza amo la vita ancora di più».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso