25 Giugno Giu 2015 1220 25 giugno 2015

«Sei a casa mia, vergognati»

Barack Obama viene contestato da un'attivista transessuale, ma il Presidente non ci sta a essere offeso nella sua abitazione. Ecco il video dell'accaduto.

  • ...
<<enter caption here>> on June 24, 2015 in Washington, DC.

Così non si era mai visto. Ma ogni tanto anche il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama è costretto a fare la voce grossa. Specie se viene contestato in quella che, di fatto, è la sua residenza: la Casa Bianca. Così, quando un'attivista transessuale messicana ha ripetutamente interrotto il discorso del Presidente, Obama prima ha arrestato la verve della contestatrice con una serie di «No, no, no, no», seguiti da un chiaro e netto «Sei a casa mia» che è stato accolto con un'ovazione dal pubblico presente. Ecco il video dell'accaduto:

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso