25 Giugno Giu 2015 1730 25 giugno 2015

La modella che voleva fare la ricercatrice

Intimissimi e la sua testimonial Shlomit Malka nell'occhio del ciclone per uno spot che secondo la rete è poco decoroso per l’immagine della donna.

  • ...
RID1129_SID1129_062

«Mi chiamo Shlomit. Volevo diventare ricercatrice. Poi, per caso, sono diventata il volto di Intimissimi. Questa è la mia storia». Sono bastati 16 secondi scarsi di video per scatenare le polemiche intorno al noto brand e alla sua testimonial Shlomit Malka. Il video incriminato fa parte della nuova campagna per il casting lanciato dal marchio che prevede l'invio di foto e video con l’hashtag #ImAStory per diventare una modella.

A cambiare la vita di Shlomit sono state effettivamente alcune foto pubblicate su Instagram che hanno permesso a Intimissimi di scoprirla e ingaggiarla quando ancora lei era un caporale dell'esercito israeliano (leggi qui la sua storia).

Negli scatti per Intimissimi Shlomit sfoggia una lingerie sexy e in alcuni casi aggressiva, composta da reggiseni, slip, reggiseni a balconcino e perizoma e parecchi body, baby-doll e sottovesti.

RUSSELL JAMES - RUSSELL JAMES

CRITICHE SU FACEBOOK
Quale sia la storia dell'israeliana sembra importare poco alla rete che accusa l'intervento di Shlomit di essere poco decoroso per l’immagine della donna. «Vi consiglio di cambiare pubblicitari, e in fretta», scrive un utente su Facebook. «Noi che non siamo nate con un corpo da sirena e un volto divino, noi che ci teniamo di più a finire l’università o raggiungere il lavoro dei nostri sogni, noi compriamo le mutande e i reggiseni. Se volete parlare a noi, non prendeteci in giro». Non è mancata infine l'ironia: «Volevo fare il chirurgo in Africa, poi i pubblicitari hanno visto la mia prima di reggiseno e il mio metro e 63 di bassezza mentre studiavo come una disperata in biblioteca e mi hanno scelto come nuovo ‘volto’ della campagna. A malincuore ho dovuto abbandonare la mia vocazione. That’s my story!».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso