12 Giugno Giu 2015 1708 12 giugno 2015

Lucarelli contro Cristoforetti, ma la rete non ci sta

Per la nota influencer la festa per il rientro dell'astronauta è «una melassa spaccacoglioni». Ma i social non l'hanno presa troppo bene.

  • ...
samanta-critoforetti2-600x423

Tra i commenti più gentili c'è: «Selvaggia non mi cadere su ste cose :S» o «Mi spiace ma non sono d'accordo .... Invece di essere solidale con il gran lavoro svolto da una donna .... E che donna!!!». Ma tra le oltre 3 mila risposte dei follower di Selavaggia Lucarelli al recente post della web influencer, si può leggere anche «evidentemente sei sotto l'effetto dei vapori dello smalto per unghie» o «Ti prego continua ad occuparti dei reality show». Sì perché questa volta la giornalista e opinionista ha toccato un mostro sacro, l'orgoglio nazionale e non solo Samantha Cristoforetti, che l'11 giugno è tornata sulla Terra dopo 199 giorni nello Spazio. Una missione da record che l'ha vista essere la prima donna italiana tra le stelle e anche quella che in assoluto vi ha soggiornato per più tempo.

Screenshot della bacheca Facebook di Selvaggia Lucarelli.

Ecco il post 'incriminato', sulla pagina Facebook della Lucarelli, che a dispetto dei commenti veleggia verso i 15 mila 'mi piace'. Di seguito invece il tweet in cui Selvaggia riassume il concetto nei 140 caratterei previsti dalla piattaforma di microblogging.

Screenshot del tweet di Selvaggia Lucarelli.

Tra le risposte degli utenti sul social network di Mark Zuckerberg, una delle più apprezzate dice: «Mi spiace ma ti direi che hai proprio ceffato, questa donna ha più coglioni della metà del paese, sia per la sua preparazione scientifica sia per il suo coraggio... Mi spiace per te ma io sono coerente con me stessa... Tutti noi lavoriamo tanto e tutti i giorni ma quello che ha fatto questa donna ... È straordinario ..com'è che si dice... 'hai perso un'occasione per stare zitta'...».

AFFIDARSI A UMBERTO ECO
Molti follower di Selvaggia si sono  invece limitati a postare, sotto allo sfogo dell'opinionista, l'attacco di Umberto Eco ai social network che pure aveva suscitato polemiche e che la stessa Lucarelli aveva condiviso sui suoi canali ufficiali. «I social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino, senza danneggiare la collettività», ha detto Eco ricevendo la laurea honoris causa in Comunicazione e Culture dei Media all’Università di Torino. «Venivano subito messi a tacere, mentre ora hanno lo stesso diritto di parola di un premio Nobel. È l’invasione degli imbecilli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso