Politica 8 Maggio Mag 2015 1111 08 maggio 2015

È la più giovane deputata dal 1667

Chi è la 20enne indipendentista scozzese Mhairi Black che ha sorpreso tutti alle elezioni inglesi.

  • ...
cda3fd4b-fb65-4918-8766-091d5291262c-620x372

Le probabilità che il sogno si realizzasse erano basse. Ma Mhairi Black ce l'ha fatta. La 20enne indipendentista scozzese ha conquistato il suo seggio alle elezioni inglesi del 7 maggio. Ed è diventata la più giovane deputata mai eletta alla Camera dei Comuni dal 1667 battendo il 47enne Douglas Alexander di quasi 5 mila voti. Lui uno dei più noti parlamentari laburisti con una ricca esperienza elettorale alle spalle (tanto da essere scelto come coordinatore della campagna elettorale del partito). Lei una studentessa di Scienze Politiche all’università di Glasgow. Insomma Davide contro Golia.

IL SUCCESSO DEGLI INDIPENDENTISTI SCOZZESI
Inoltre Mhairi ci ha messo del suo. Alienandosi alcuni follower e potenziali elettori sui social. Come quando ha espresso il suo disprezzo calcistico per il Celtic. Opinione che poteva trasformarsi nel bacio della morte per una candidata della Scozia occidentale, visto che gran parte dell'elettorato tifo proprio quella squadra. Ma d'altronde gli indipendentisti scozzesi (Snp), guidati dalla leader Nicola Sturgeon (leggi qui il profilo) hanno raccolto consensi un po' ovunque conquistando quasi 60 seggi.

BASTA AUSTERITÀ
«Sia che abbiate votato per Partito Nazionale Scozzese, sia che non l'abbiate fatto, e qualsiasi sia la vostra opinione sul futuro della Scozia, cercherò di rappresentarvi tutti al meglio delle mie possibilità», ha detto agli elettori. «Questo voto deve rendere la voce della Scozia sempre più forte a Westminster». La 20enne ha conquistato i suoi supporter anche promettendo di chiedere a gran voce tutte quelle autonomie che sono state promesse durante le campagne che hanno portato al referendum per l'indipendenza della Scozia. Inoltre ha assicurato di essere pronta a combattere l'austerità.

STA FINENDO LA TESI DI LAUREA
Ma la sua prima sfida è la tesi di laurea, prevista per fine maggio. Un impegno che non dovrebbe pesarle molto visto che riguarda il suo stesso partito.

EX LABOURISTA
Cresciuta in una famiglia socialista che votava il Labour Party, Mhairi si è fatta notare fin dall'inizio della sua campagna quando durante un convegno ad ottobre 2014 aveva etichettato coloro che non avevano votato per l'indipendenza scozzese come ingenui ed egoisti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso