L'esperimento 28 Aprile Apr 2015 1238 28 aprile 2015

«Secondo te sono etero o lesbica?»

Ecco Fuori!, una serie di video per capire meglio l'omofobia. Tra i protagonisti anche Nicole Bonamino, portiere della Nazionale italiana di hockey e omosessuale dichiarata.

  • ...
portiere-lesbica_980x571

«Sì, ci si accorge se una è lesbica. Ormai è manifesta la cosa, non si nascondono più, perciò te ne accorgi subito, no?», risponde con sicurezza una donna fermata per strada alla domanda di un'anonima intervistatrice che incalza: «Ma da che cosa te ne accorgi?». E la signora: «Dall’atteggiamento, da tutto. Io me ne accorgo subito. C’è qualcosa che si capisce se una è lesbica». Infine l'ultimo quesito: «Secondo te sono etero o lesbica?». L'intervistata: «Tu? Etero». Mai risposta fu più sbagliata. Perchè l'intervistatrice proprio anonima non è. Si tratta di Nicole Bonamino, giovane portiere della Nazionale italiana di hockey, lesbica dichiarata.

COMING OUT OLIMPIONICO
Nicole, che a hockey ci gioca da quando era bambina, ha fatto coming out proprio durante le Olimpiadi di Sochi, nel 2014, mentre Putin ribadiva le sue leggi contro l’omosessualità. Diventando così la prima sportiva professionista italiana a dichiarare pubblicamente di essere lesbica.

UN'INDAGINE SULL'OMOFOBIA NELLA SOCIETÀ
Il filmato, girato dalle due videomaker pisane Chiara Tarfano e Ilaria Luperini, fa parte del progetto Fuori!: sette episodi girati in diverse città italiane, da Nord a Sud, con protagonisti lesbiche, gay, bisessuali, transessuali. Un progetto che vuole essere anche una specie di indagine sulla società come hanno spiegato a Vanity Fair le ideatrici: «Cerchiamo di scoprire quanto può essere omofoba la nostra società, e soprattutto mostriamo al pubblico che cosa succede nel momento in cui l’omosessualità e la transessualità non sono più dei concetti astratti, ma persone, in carne e ossa». Così i protagonisti scendono in strada per intervistare i passanti, ai quali fanno domande sul tema dell’omosessualità. Infine rivelano a sorpresa il proprio orientamento agli intervistati, in modo da registrare le reazioni in maniera non mediata.

CON NICOLE AL TORINO LGBT FESTIVAL
Il primo episodio, quello con Nicole Bonamini, sarà proiettato in anteprima al Torino LGBT Festival, il 2 maggio, alle 18, al cinema Massimo di Torino, sotto la Mole. E per portare a termine il progetto, le videomaker hanno deciso di ricorrere al crowdfunding: «Se uniamo tutte le forze riusciremo a realizzare un prodotto inedito nel panorama italiano. È un progetto difficile perché servono un po' di soldi per realizzarlo: ci vogliono il fonico, la musica, la grafica, ci sono i viaggi, i pernottamenti.  Difficile perché è complicato trovare un produttore che investa in un prodotto di questo genere. Noi non vogliamo arrenderci però, crediamo nel progetto e nella sua forza: la visibilità».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso