Dai social 28 Gennaio Gen 2015 1130 28 gennaio 2015

Il riscatto è in bitcoin

Hacker ricattano Taylor Swift: «O paghi o pubblichiamo le tue foto nuda».

  • ...
<> at The Beverly Hilton Hotel on January 11, 2015 in Beverly Hills, California.

Taylor Swift.

Astrid Stawiarz - 2014 Getty Images

Gli hacker sono entrati nella casa virtuale di Taylor Swift. I suoi account Instagram e Twitter sono stati violati. Nulla di nuovo. Anzi sì. Perchè i pirati informatici che hanno preso di mira la cantante si sono spinti oltre: l'hanno ricattata chiedendo il pagamento di una somma in bitcoin, la moneta virtuale. Da versare affinchè fantomatici scatti senza veli della giovane artista non vengano diffusi. Ma lei non si è scomposta: «C'è qualche hacker che dice che ha delle mie foto da nuda? Vi piacerebbe, davvero! Divertitevi con Photoshop, perché non avete proprio niente», ha risposto. D'altronde non c'è alcuna prova o sospetto che l'intrusione abbia riguardato anche file privati di Taylor, che ipoteticamente potevano contenere scatti non destinati alla diffusione.

IL QUARTO ACCOUNT TWITTER PIÙ SEGUITO
Intanto sui profili social della cantante erano apparsi inviti a seguire gli account dei pirati informatici e la foto di un uomo seduto sul gabinetto. Così la pagina Twitter di Taylor, la quarta più seguito in assoluto sulla piattaforma di microblogging con ben 51,4 milioni di follower, è stato chiuso. In attesa di procedere al cambio di password.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso