Tivù 27 Gennaio Gen 2015 1407 27 gennaio 2015

Una (forse) naufraga ribelle

Chi è Catherine Spaak, l'attrice che vuole abbandonare l'Isola prima ancora della partenza.

  • ...
2nd Rome Film Festival - L'uomo Privato - Premiere

Catherine Spaak durante la diretta della prima

Non è nemmeno sbarcata sull’isola che già vuole andar via. Catherine Spaak sembra aver cambiato idea: fare la naufraga in Honduras non la attira più. E dopo il maltempo che ha impedito lo sbarco e il pieno svolgimento della prima puntata dell’Isola dei Famosi, si è lamentata del modo in cui veniva condotta l’imbarcazione e ha suggerito: «Torniamo in Italia». L’attrice avrebbe voluto trascorrere a casa la settimana d'attesa prima del nuovo inizio della trasmissione invece che nel resort messo a disposizione dei concorrenti dalla produzione del programma Magnolia in onda quest’anno su Canale 5.

Catherine Spaak prima della partenza per l'Honduras.

ROBERTO CHIOVITTI

UNA PARTENZA IN SALITA
La tempesta tropicale sembra proprio aver spaventato la 69enne attrice belga, naturalizzata italiana. Certo fin da subito si era capito che la sua permanenza in Honduras non sarebbe proprio stata facile. Prima il rifiuto di lanciarsi in elicottero come gli altri concorrenti, obbligando la produzione a farla arrivare in gommone. Poi  l’annuncio di non aver intenzione di indossare costumi da bagno. «Non ho nessuna velleità di vincere. Potrei restare sull’Isola un solo giorno. E sono capacissima. Come potrei dire: 'Wow, questo sì che mi ci voleva' e restare. La mia vita è stata lunga e ho vissuto tante cose. E non considero questa esperienza solo per le difficoltà fisiche e ambientali, ma la vedo più come un viaggio mentale e spirituale, dati i miei interessi per la consapevolezza e il controllo della mente», aveva detto a pochi giorni dalla partenza. Insomma, la sua permanenza era in dubbio sin dal principio. Spaak, definita da Rocco Siffredi con l’appellativo di 'Super Milf', aveva aggiunto: «Non mi spaventa niente nel senso che non so come reagirò. Vedremo…». Evidentemente la tempesta in Honduras deve averla spaventata tanto.

UN'INFANZIA DIFFICILE
Di origini belghe la Spaak è nata a Boulogne-Billancourt, in Francia, nell’aprile 1945, da una famiglia importante: la madre è l'attrice Claudie Clèves, il padre Charles è uno sceneggiatore cinematografico, lo zio Paul-Henri è stato più volte premier del Belgio. Eppure la sua non è stata un’infanzia tranquilla: la madre si fece contagiare dallo stile hippy e iniziò a regalar i suoi averi ai senzatetto, mentre il padre le abbandonò e si trasferì in Costa Azzurra in compagnia di una donna più giovane.

Catherine Spaak in una scena di 'I dolci inganni'.

IL RAPPORTO INESISTENTE CON LA FIGLIA
L’esordio di Catherine nel cinema italiano risale al 1960 con I dolci inganni di Alberto Lattuada. Tre anni dopo ci fu l’incontro con l’attore e produttore cinematografico Fabrizio Capucci che sposò e dal quale ebbe una bambina. Ma il matrimonio durò pochissimo, tanto che quando la figlia aveva pochi mesi la Spaak - all’epoca 17enne - tentò di scappare in Francia con la bambina,  ma fu bloccata alla frontiera. La bambina fu poi affidata alla nonna paterna: oggi con Sabrina, anche lei attrice, il rapporto è pressoché inesistente. «Quando Sabrina ha deciso di fare l’attrice, il nostro legame è peggiorato ulteriormente, perché avere una madre famosa, una figura così ‘ingombrante’ alle spalle, le ha reso tutto più difficile. Il suo lavoro, insomma, ha aggiunto nuovi problemi ai tanti che avevamo già, creando altri motivi di scontro», raccontò la Spaak, aggiungendo poi: «Sabrina ha smesso di fare l’attrice e non abita più a Roma. Non ci frequentiamo. I nostri rapporti sono ancora molto complicati».

IL QUARTO MARITO HA 18 ANNI IN MENO DI LEI
Va leggermente meglio con l’altro figlio, Gabriele, nato dal matrimonio con Johnny Dorelli, sposato nel 1972 e con cui è rimasta per 15 anni. «Anche con Gabriele non sono mancate le difficoltà e gli scontri, soprattutto in passato. Però insieme abbiamo anche passato momenti bellissimi. Lui fa il produttore teatrale e, soprattutto negli ultimi anni, abbiamo lavorato insieme, allestendo alcuni spettacoli: è stato emozionante», raccontò in un’intervista. Il terzo matrimonio risale al 1993 con l’architetto francese Daniel Rey, un’unione durata 17 anni. Ma la Spaak non si è fatta scoraggiare: nel 2013 si è risposata per la quarta volta con Vladimiro Tuselli, un ex comandante di navi che ha 18 anni meno di lei.

Catherine Spaak durante una delle prime edizioni di Forum con il giudice Santi Licheri.

PROTAGONISTA AL CINEMA, ALLA RADIO E ALLA TIVÙ
La Spaak si è sempre fatta amare dal pubblico italiano: è stata l'interprete di Quelli della mia età, cover di Tous les garçons et les filles di Françoise Hardy e L’esercito del surf noto anche come Noi siamo i giovani. Ha collaborato con diverse riviste, ha condotto le prime tre edizioni di Forum, è stata autrice e conduttrice di Harem, su RaiTre. Ma ha anche recitato in Un medico in famiglia, Un posto al sole e ha partecipato a Ballando sotto le stelle. Una carriera intensa che oggi le permette di dire: «Certamente non ho niente da dimostrare perché ho quasi 70 anni e quindi quello che ho fatto ho fatto». Resta da vedere se cambierà idea e rimarrà in Honduras, o tornerà indietro come ha minacciato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso