Dai social 13 Gennaio Gen 2015 1608 13 gennaio 2015

Golden Globe, il topless è politico

L'attrice Lena Dunham su Instagram a seno nudo ma con i capezzoli coperti. Per rilanciare la campagna Free the nipple.

  • ...
C_4_articolo_2089263__ImageGallery__imageGalleryItem_0_image

Abituata a mostrarsi in rete senza trucco, Lena Dunham si è limitata ad aprire la vestaglia in favore dei suoi follower su Instagram. Per una buona causa.

C'è chi si spoglia per semplice esibizionismo e chi lo fa per un motivo serio. Come Lena Dunham, attrice newyorkese protagonista della serie tv Girls, che pochi minuti prima del red carpet del Golden Globe, dove era in corsa con due nomination, si è fatta immortalare dall'amica Jenni Konner a seno nudo ma con i capezzoli coperti. Per evitare spiacevoli incovenienti davanti ai fotografi, ma soprattutto, come sottolineato dalla didascalia allo scatto postato su Instagram, per rilanciare la campagna Free the nipple che punta il dito contro la criminalizzazione del nudo in pubblico e sui social network da parte dei media e delle autorità. Causa abbracciata già da diverse celebrities come Miley Cyrus e Liv Tyler.

TOPLESS VIETATO IN 35 STATI AMERICANI
Free The Nipple ha avuto grande seguito a partire dal 2014. Il suo obiettivo è permettere alle donne americane di mostrarsi in topless, cosa illegale in 35 Stati del Paese. Allattare un neonato in pubblico, in Stati come la Lousiana, può infatti costare addirittura 3 anni di carcere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso