Musica 28 Novembre Nov 2014 1300 28 novembre 2014

Il Natale speciale di Mario Biondi

Il soulman rivisita le canzoni delle feste. Nel nuovo album anche una cover di Happy Xmas (War is Over) di John Lennon.

  • ...
MUSICA: MARIO BIONDI, IL MIO NATALE SEMPLICE E ALLEGRO

La copertina di A Very Special Mario Christmas.

Mario Biondi si candida a diventare la voce del Natale all'italiana. Dopo il successo nel 2013 di Mario Christmas, che è stato premiato con il disco di platino, il cantante propone per il 2014 tre nuovi classici moderni della canzone natalizia e un dvd live nell'edizione deluxe A Very Special Mario Christmas.
BIONDI CANTA LENNON
Le canzoni che si aggiungono alla tracklist sono Santa Claus Is Coming to Town, resa celebre nel 1934 da Eddie Cantor, Please Come Home For Christmas, già nei repertori degli Eagles e Bon Jovi, e l'inno pacifista di John Lennon Happy Xmas (War is Over).
CANZONI TRASFORMATE
Come per il materiale del precedente disco, Biondi si è divertito a trasfigurare le canzoni: «L'idea di partenza era rendere le canzoni natalizie meno noiose e istituzionali, più gioiose e giocose», ha detto all'Ansa. Un gioco che si sente soprattutto in Santa Claus, aperta addirittura da un rap di Biondi con il beat box del concorrente di X Factor 7 Andrea D'Alessio. E se Happy Xmas nelle mani di Biondi diventa brano confidenziale, è con Please Come Home For Christmas che l'artista si sbizzarrisce nell'arrangiamento: «Abbiamo preso la versione rock di Bon Jovi e l'abbiamo contaminata con i Beatles, Ray Charles e i Beach Boys per trasformarla in qualcosa di più allegro».
«SOGNO UN'ITALIA PIÙ UNITA»
Anche per Mario Biondi la fine dell'anno è un momento di bilanci e di buoni propositi: «Sembra trito e ritrito ma l'augurio è che ci siano meno lotte e maggiore coesione, perché siamo un grande popolo che deve ragionare da grande senza anacronismi: l'Italia è una, con tutti gli ospiti di tutte le nazionalità».
IN TOUR NEL 2015
Per lui invece il 2015 vuol dire tour. Il debutto è in programma per il 5 maggio all'Auditorium del Lingotto di Torino. E poi via nei principali teatri italiani: «Lavorerò molto sullo spettacolo e sulle scenografie: nulla di sfarzoso ma molto particolare e profondo», ha anticipato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso