PRADA E L'ITALIA 30 Luglio Lug 2012 1646 30 luglio 2012

I rimpianti di Miuccia

La stilista contro l'"invasione" straniera: «Con la vendita dei marchi italiani del lusso, il nostro sistema moda rischia di diventare di serie B».

  • ...
Miuccia Prada picture5

La stilista Miuccia Prada.

Miuccia Prada bacchetta l’Italia. E dispensa consigli per rivalutare la moda e il patrimonio artistico dello Stivale. La stilista, in una lunga intervista al quotidiano La Repubblica, non vuole mettersi in cattedra, però non nasconde le sue perplessità. In particolare, Miuccia si è soffermata sulla fuga di creativi all’estero e sulla vendita delle case di moda ai colossi stranieri: «L'Italia è il Paese numero uno per la produzione di eccellenza, ma con la vendita agli stranieri dei nostri marchi del lusso, è tutto il nostro sistema moda che rischia di diventare di serie B. Se i marchi passano i confini, il merito, il glamour, la fama e le decisioni che contano le fanno altri, noi veniamo abbandonati, declassati. Infatti i grandi creativi che vengono dalle scuole più importanti, hanno cominciato a snobbarci e scelgono Parigi».
A PARIGI C'È ANCORA L'ATMOSFERA GIUSTA
Lei stessa sostiene di far sfilare la sua linea Miu Miu a Parigi, dove ci sono ancora quell’atmosfera e quel glamour che contano e che valorizzano la moda. Pensando al passato poi, la designer rimpiange i tempi in cui Milano era al centro del mondo per quanto riguarda il fashion, però sostiene con fermezza che «le sfilate sono un momento fondamentale, sempre più indispensabile, che raggiunge in diretta tutto il mondo. Sono uno spettacolo globale, un momento di teatro, sempre più costoso, sempre più imponente e fantasioso», a cui dunque non bisogna rinunciare. Semmai, va potenziato, cercando di dare spazio anche ai creativi emergenti. Miuccia non risparmia critiche alle istituzioni, colpevoli di non investire nella moda. E a una certa politica, che considera il fashion system ancora come qualcosa di frivolo. La donna intellettuale della moda, che non ama esporsi con le proprie opinioni personali, pare ora aver trovato il coraggio per dire ciò che pensa. Sempre con il suo stile però, sobrio e pacato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso