NEL GUARDAROBA DI 16 Aprile Apr 2012 1510 16 aprile 2012

In casa io porto i pantaloni

Marina Dalcerri ha un debole per i cappelli e i capelli. E non potrebbe mai vivere senza...

  • ...
Susanna-Messaggio-Marina-Dalcerri-ed-Evelina-Flachi

Marina Dalcerri (al centro) tra le sue amiche Susanna Messaggio (a sinistra) ed Evelina Flachi (a destra).

Riservata ed elegante, anche nei modi. Ma soprattutto storico mezzobusto del TG4, il telegionarnale diretto da Giovanni Toti.
È la giornalista Marina Dalcerri.
Modainforma.it l’ha incontrata. Ha dato una sbirciatina nel suo guardaroba e ha scoperto che se qualcuno non avesse inventato i pantaloni, ci avrebbe sicuramente pensato lei.
DOMANDA. Come è strutturata la sua cabina armadio?
RISPOSTA.
Non ci crederà, ma è diventata monopolio di mio marito.
D. Un caso più unico che raro. E lei dove tiene i suoi vestiti scusi?
R.
Ho trasferito tutto in un'altra stanza che io chiamo magazzino.
D. E in questo magazzino cosa non può mancare?
R.
Non ho dubbi, i pantaloni. Mi capita di comprare i classici tailleur, giacca - gonna, per intenderci. Poi, va a finire che la gonna resta lì, magari con tanto di cartellino appeso per anni. Non potrei vivere senza pantaloni.
D. E gli accessori? Quali ama di più?
R.
Le cinture, le borse, i foulard, e come ogni donna, adoro le scarpe. Anche se alcune dimentico perfino di averle. Le compro e poi, proprio come le gonne, rimangono intonse nella loro scatola.
D. Peccato. Ma se dovesse scegliere cosa metterebbe al primo posto tra gli accessori citati?
R.
Niente di tutto ciò. La mia vera grande mania è per i capelli.
D. Mi perdoni forse ho capito male. Ha detto cappelli?
R.
No no, capelli, con una p sola. La mia vera ossessione non ha nulla a che fare con il guardaroba. Vorrei capelli lunghi, corposi e fluenti. Il contrario di quelli che ho.
D. Non potrebbe mai rinunciare ai pantaloni. Dimentica di avere gonne e scarpe. Che tipo di rapporto ha con il suo armadio?
R.
Sono legata davvero a poche cose. Soprattutto a quelle che mi sono state regalate da persone care che, magari, oggi non ci sono più. In certi anniversari speciali le indosso, pensando che chi me ne ha fatto dono, dall'alto, gurdandomi, possa sorridere.
D. Regali a parte, le piace fare shopping?
R.
Non sono una maniaca. Ma non disdgeno la pratica, ovvio.
D. E dove si dedica a questa «pratica»?
R. Dove capita, anche nei mercatini.  Quello di Istanbul è uno dei miei preferiti.
D. No boutique griffate?
R. No boutique griffate, non amo le firme. Ma non per una forma di snobismo.
D. Quindi non le è mai capitato di spendere una follia per un abito?
R.
In effetti no. Magari faccio acqusiti originali. Soprattutto se si tratta di cappelli. Ho colbacchi colorati, un cilindro di loden, un tocchetto di velluto rosso con una specie di orecchio di coniglio. Credetemi, è molto carino.
D. L'affare della sua vita?
R.
Una borsa di vernice nera. Elegantissima. È costata una manciata di euro ed è piaciuta a tutte le mie amiche.
D. A proposito di amiche. Si lascia consigliare per i suoi acquisti?
R.
Mi fido soltanto del giudizio di mia sorella Fulvia. Con lei vado sul sicuro perché è sincera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso