CAPRICCI DI STILE 1 Dicembre Dic 2011 1715 01 dicembre 2011

Voglio un figlio griffato

Le firme invadono il guardaroba dei pargoli. Qualche follia è concessa, ma con moderazione, per carità.

  • ...
suri-cruise-con-la-pelliccia

Suri, figlia di Tom Cruise e Katie Holmes.

infusny-04/163 - Contact: Insight News and Features, Inc.

Il 23 novembre ModaInforma ha curiosato tra le proproste low cost per l'abbigliamento dei bimbi, pubblicando una vetrina di capi dall'ottimo rapporto qualità-prezzo, acquistabili per lo più online.
Ma la moda, si sa, ha molte facce. Così, questa volta, i riflettori sono tutti puntati sui capi griffatissimi, a prova di mamme molto, ma molto fashion. Perché anche in tempi di crisi, chi può, non rinuncia a «ricoprire d'oro» il pupo. Da capo a piedi.
FOLLIE HOLLYWOODIANE

Rachel Zoe con passeggino griffato Missoni.


Come non citare, a tal proposito, la famosa stilista delle star, Rachel Zoe: al suo piccolo Skylar di soli 8 mesi ha acquistato un bel po' di abitini fino a superare in pochi giorni di shopping i 90 mila dollari di spesa (avete capito bene). E che dire del guardaroba della piccola Harper Seven, figlia di Victoria Beckham? O di quello di Suri, primogenita di casa Cruise? La piccola, oltretutto, spesso e volentieri, si trova (senza averne colpa) al centro di polemiche perché nel suo caso, oltre alla griffe ostentata, spuntano anche micro scarpine con tacco e borsette che fanno invidia alle signore più eleganti del mondo. Dettagli cioè che poco si addicono a una bimba.

Un'altra immagine di Suri Cruise.

E IN ITALIA?
Detto ciò, l'Italia non sta a guardare. Qualche follia si fa anche dalle nostre parti, non soltanto Oltreoceano.
Il mercato interno della moda cosiddetta junior non fa i salti di gioia, ma come rivela la Federazione Sistema Moda Italia: «Il 2010 è stato un anno di transizione. Il settore è tornato quasi alla normalità, nonostante il fatturato, circa 2, 5 miliardi di euro, sia ancora inferiore a quello precedente alla crisi».
GIOCHIAMO A FARE I GRANDI
Numeri a parte, in fatto di tendenze,  un dato è certo:  per l'autunno - inverno 2011-2012 i bambini giocano a fare i grandi, in passerella s'intende. I capi degli «adulti» si fanno mignon.
BABY PELLICCE
Come dive di altri tempi la femminucce si fanno scaldare da morbide pellicce, come quella di Monnalisa con maniche in tessuto, e da maglieria pregiata, ricamata in jacquard, in una palette di colori chiara, illuminata ulteriormente da decorazioni di perle e brillanti: una collezione esemplare per tutte è quella di Miss Blumarine.
I maglioni sono molto ricercati, svasati, lunghi, impalpabili, ultra morbidi e leggeri. E morbide sono anche le felpe e le maglie in cotone. Super cool quelle con i loghi in versione maxi, come quella di Gucci, con una bamboo bag (borsa iconica della maison) stampata davanti o quella di Marni, a righe.
AL CALDO CON GRIFFE

Cappottino Burberry.

Le mamme con un debole per i baby cappotti non potranno non lasciarsi tentare dalla maison Burberry. Meravigliosi i modelli in lana effetto cocoon. Di tendenza anche i parka, il montone in shearling, la giacca in pelle e quelle in felpa dall’allure sartoriale. Per lo sportswear si opta per piumini leggeri, magari senza maniche con cappucci caldissimi. Torna il tweed e torna anche la flanella su abitini, gonnelline, pantaloni e camicie a quadri come quella lunga con ruches de Il Gufo.
TRAME & DECORAZIONI
Lo stile romantico e quello rock si incontrano perfettamente. Così satin e paillettes vengono accostati a capi di pelle e i jeans si ricoprono di strass. Via libera anche a leggings di lycra lucida, a cardigan con inserti di pelle e t-shirt con borchie o frange.Sono trendy anche le gonnelline a balze o a ruota, come quelle di Blumarine e gli abiti plissè come quelli de Il Gufo, in colori vivaci, decorati con fiocchetto. Oppure capi animalier. L'abitino di Roberto Cavalli Angels & Devils è attraversato interamente da motivi leopardati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso