22 Settembre Set 2017 1805 22 settembre 2017

Depilazione intima: sempre più uomini si fanno la ceretta

Uno studio americano rivela che il 66% dei maschi intervistati ha detto addio alla peluria genitale. Ora che rasoi ed estetiste non sono più solo «cosa da donne», la fine della pelle liscia è vicina. 

  • ...
Rambutan

Caro uomo che si depila, mi rivolgo a te.
A te che sei stato spesso preso in giro, definito effeminato e bistrattato. Mi rivolgo a te e dico grazie. Grazie perché, anche se non ne capisco il motivo, ti infliggi questa pena. Che fino a qualche anno fa era un’incombenza puramente femminile. Tu invece la stai rendendo universale. E in questa nuova frontiera dell’assurdo io vedo la speranza. Forse, per merito del tuo inconsapevole intervento, anche il genere maschile comprenderà la follia della lotta ostinata al pelo, e si unirà al nostro fianco nella resistenza.

Magari non lo sai, uomo che si depila, ma un recente studio americano dice che tutti insieme, voi maschi dalle parti intime lisce, formate il 66% del campione preso in esame. Vuol dire che, mediamente, più della metà del sesso forte ha conosciuto da molto vicino il lettino di un estetista. Ora anche voi sapete cosa vuol dire spendere fino a 15 euro per cospargersi di cera calda e pregare i santi che tutto finisca in fretta. Avete imparato a riconoscere il momento migliore per sconfiggere la ricrescita e trovato il modo più efficace per eliminare i peli incarniti. Probabilmente vi avranno detto che il rasoio è da evitare come la peste, perché una volta che ci si affida alle sue lame è come firmare una condanna a morte: una volta che si cade in tentazione, la peluria ne approfitta e cresce più forte che mai. Tutte cose che noi donne sappiamo da tempo, che ci tramandiamo di amica in amica, ma che ora una ricerca ha messo nero su bianco. La ceretta è un circolo vizioso, costoso e doloroso. Che qualcuno dovrà spezzare.

Uomo che si depila, io non so perché lo fai, ma in te vedo la salvezza. Dove gli altri vedono il declino della società, io vedo il progresso. A quelli che urlano alla fine del maschio alfa, io rispondo col sorriso di chi sa che, invece, è la fine della depilazione obbligatoria. Quando quel 66% si sarà stancato di rispondere ai dettami della società, alla ricerca della pelle liscia, all’orrore del follicolo, lo dirà al mondo. E, come ogni uomo, verrà ascoltato. Noi donne abbiamo provato a opporci, a rivendicare, a condannare. Ma non è servito a nulla. Chi non estirpa, è giudicata. Esclusa dalle feste in piscina, dal bagnasciuga, dalle camere da letto. Etichettata, allontanata. Ma quello che voi avete creato, voi distruggerete, maschi. La ceretta vi si sta già rivoltando contro, è solo questione di tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso