13 Settembre Set 2017 1508 13 settembre 2017

George Clooney fa il padre, e non c'è nulla di eccezionale

L'attore ha raccontato al Daily Mail ha detto che non resta mai a letto quando la moglie si alza, perché il senso di colpa sarebbe troppo grande. Un comportamento normalissimo, ma che assurdamente diventa notizia.

  • di Teresa Costa
  • ...
George Clooney Amal

Sabato mattina. Siete al supermercato. Una croce purtroppo da sopportare: la spesa durante la settimana non riesce più a farla nessuno. Uscite presto, ve la volete cavare in fretta. Anche l’aspetto è quello di chi non vuole fare un passo più del dovuto: senza trucco, capelli in qualche maniera e outfit non proprio da sfilata. La faccia di chi vi sta a fianco al banco frutta sembra dire la stessa cosa: «Parlatemi solo se il prosciutto è in offerta». Vi sentite circondate da vostri simili scorbutici. Menomale.

Dopo i soliti giri fra gli scaffali, quando pensate di aver quasi finito l’ingrato compito, da lontano lo vedete: quello che vive nella bella villa in fondo alla via, diventato da poco papà. E non solo una volta, ma due in un colpo: lui e la moglie hanno avuto una coppia di gemelli. Un maschio e una femmina, perché c’è chi, nella vita, riesce a non farsi mancare mai niente. E lui, che sta lì in fondo al corridoio dei surgelati, è uno di questi. Incrociare il suo sguardo vorrebbe dire iniziare l’ennesima conversazione sui due bimbi: come stanno? E come sta la mamma? Ma la notte dormite? E tanti saluti ai tentativi di uscire in sordina dalle porte scorrevoli. Un copione che si ripete all’infinito e da cui non si può sfuggire: che brutte persone sareste a non voler ascoltare il racconto di un padre orgoglioso?
E infatti, prima che possiate escogitare qualsiasi tentativo di fuga, i vostri carrelli si sono fatti troppo vicini per far finta che lui non esista. Tutti e due vi fermate e inizia il supplizio.

«Ehi, ciao!»
«Ma dai, già in giro? Pensavo di essere l’unico già sveglio in città! La dura vita del papà».
«La spesa, mi tocca. Quindi non dormite molto, immagino».
«Tutte le notti le passiamo in bianco. Poi sai, quando si addormenta uno si sveglia l’altro».
«Però non si direbbe, sembri in forma».
«Magari, non sono più quello di una volta. Guarda che rughe. In pratica ogni tre ore siamo in piedi!».
«Menomale che non fai come quelli che si girano dall’altra parte e fanno finta di non sentire».
«No, figurati, se non mi alzo mi sento in colpa. A lasciarla sola mentre allatta sarei un mostro».
«Insomma, fai il tuo dovere».
«Sì sì. Poi nel cambiare i pannolini non mi ferma nessuno, sono un campione. Ormai è diventata una gara contro il tempo. A volte mi cronometro anche, cerco di scendere sotto i quattro minuti».
«Caspita...»

Noioso, vero? Pensate che è ciò di cui stanno parlando i siti di mezzo mondo. Dopo che George Clooney ha dichiarato in un'intervista al Daily Mail che durante le poppate notturne non lascia mai sola Amal, tutti stanno gridando al miracolo. Non si capisce se per la notorietà del personaggio o per la pigrizia di certi suoi colleghi (non gli attori, i padri).
E anche se a George vogliamo un gran bene, ricordiamo che non sta facendo niente di speciale. Al massimo qualcosa che ci farebbe alzare gli occhi al cielo il sabato mattina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso