Elezioni 2018

Elezioni 2018

8 Maggio Mag 2018 1108 08 maggio 2018

Chi è Elisabetta Belloni, probabile premier per il governo del Presidente

Romana, 60 anni, ha una lunga carriera diplomatica ed è la prima donna segretario generale della Farnesina.

  • ...
Elisabetta Belloni

La sera di lunedì 7 maggio il presidente Sergio Mattarella, dopo cinque giri di consultazioni andati a vuoto, ha spiegato che la situazione di stallo della nostra politica non può più andare avanti, e ha ipotizzato due strade: quella di un governo neutrale, e quella di un nuovo voto, o in estate o in autunno. E se la prima si rivelasse un'opzione percorribile, c'è già chi parla di nomi al femminile. Secondo l'Huffington Post, ad esempio, il presidente vorrebbe giocare 'la carta rosa' scegliendo per la prima volta una premier donna. Di fianco ai nomi di Marta Cartabia e Lucrezia Reichlin ci sarebbe anche quello di Elisabetta Belloni: la prima donna segretario generale della Farnesina nominata da Paolo Gentiloni per succedere a Michele Valensise. «Le donne» secondo lei «hanno quasi per natura una propensione a decidere senza tentennamenti e ad assumersi responsabilità anche quando ciò comporta dei rischi personali». Un nome, il suo, che dovrebbe riscuotere apprezzamenti bipartisan, avendo anche ottimi rapporti con il Movimento 5 stelle.

UNA DIPLOMATICA IN CARRIERA

Nata a Roma nel 1958, una laurea in Scienze politiche alla LUISS (dove è docente di Cooperazione allo sviluppo), Belloni inizia la carriera nel mondo della diplomazia nel 1985. Professionista dalla personalità determinata - a tratti anche dura - ha ricoperto incarichi nelle ambasciate italiane e nelle rappresentanze permanenti a Vienna e a Bratislava, e presso le direzioni generali del Ministero degli Affari Esteri.
Per quattro anni, dal 2004 al 2008 ha diretto l'Unità di Crisi del Ministero degli Affari Esteri, è stata quindi direttore generale della cooperazione allo sviluppo del Ministero degli Affari Esteri dal 2008 al 2013, dal governo Berlusconi al governo Monti e dal gennaio 2013 al giugno 2015 è stata direttore generale per le risorse e l'innovazione durante i governi Letta e Renzi.
La svolta è arrivata a febbraio 2014, quando è stata promossa ambasciatore di grado e dal giugno 2015 ricopre la carica di Capo di Gabinetto del Ministro degli Esteri Gentiloni. Nell'aprile 2016 viene nominata Segretario Generale del Ministero degli Affari Esteri.

IL MARITO AMBASCIATORE

Belloni era sposata con Giorgio Giacomelli, uno dei migliori ambasciatori italiani del Dopoguerra che è stato nostro rappresentante in Somalia e Siria, prima di guidare l’Unwra, l’agenzia per i rifugiati palestinesi e ha contribuito al disegno della prima Legge italiana sulla Cooperazione Internazionale del 1971, assumendo negli Anni '80 anche il ruolo di Direttore Generale del Dipartimento per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Esteri. Giacomelli, classe 1930, è scomprarso nel febbraio 2017: i due avaveno 28 anni di differenza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso