Elezioni 2018

Elezioni 2018

9 Marzo Mar 2018 1607 09 marzo 2018 Aggiornato il 23 maggio 2018

Chi è Giulia Grillo, la capogruppo M5s alla Camera

Nonostante il cognome, non è parente di Beppe. Siciliana, medico legale, ha stravinto nel collegio uninominale di Acireale: conosciamola meglio.

  • ...
Giulia Grillo M5s

Sono arrivati a piccoli gruppetti all'hotel Parco dei Principi di Roma le decine dI neoeletti del Movimento 5 stelle: alla prima riunione con i parlamentari grillini il leader Luigi Di Maio ha annunciato i nuovi capigruppo: Giulia Grillo per la Camera e Danilo Toninelli al Senato. Due nomi scelti per essere due punti di riferimento nella fase di passaggio dell’insediamento nel nuovo Parlamento. Mentre Tonineli è considerato uno dei fedelissimi di Di Maio, Giulia Grillo, nella Commissione Affari Sociali e Sanità della Camera, ha già ricoperto l’incarico nella scorsa legislatura. Il 21 maggio 2018 il suo nome è entrato nel totoministri di un ipotetico governo Lega Nord-Movimento 5 stelle. Secondo l'Ansa, Giulia Grillo sarebbe il pole position per la Sanità.

Il 22 maggio 2018, è scoppiato un caso sul curriculum di Guseppe Conte, il premier designato da Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Giulia Grillo ha risposto così alle accuse: «Mi sono dispiaciuta molto per la macchina del fango nei suoi confronti. Ho letto tanti tentativi di diffamazione. Ma vi stupirà e sarà un presidente del consiglio autonomo come tutti gli altri». Conosciamo meglio la capogruppo alla Camera del Movimento 5 Stelle.

Nome: Giulia Grillo.

Cognome: non ha legami di parentela con Beppe Grillo, si tratta di omonimia.

Di: Catania.

Età: 43 anni.

Nata: il 30 maggio 1975.

Studi: è laureata in Laurea in Medicina e Chirurgia.

Professione: medico legale.

Gli inizi nel M5s: nel 2006 si iscrive al meetup di Catania.

Prima candidatura: alle Regionali in Sicilia nel 2008 con la lista 'Amici di Beppe Grillo con Sonia Alfano Presidente', ma non viene eletta.

Quando viene eletta: alle Politiche del 2013 come come capolista alla Camera dei deputati nella circoscrizione Sicilia 2.

4 marzo 2018: Nel collegio uninominale di Acireale il Movimento 5 stelle stravince con il 46 per cento delle preferenze. Grillo è in la più votata alla Camera.

Da medico cosa pensa dei vaccini: È favorevole, ma non all'obbligo: «Riconoscere l’importanza delle vaccinazioni e poi obbligare la gente a farle sembra una contraddizione anche agli occhi dei cittadini». Si è scagliata più volte contro la ministra Lorenzin, che ha anche accusato di sciacallaggio in campagna elettorale: «Il calo delle coperture vaccinali si è accentuato negli ultimi anni, quando cioè alla guida del ministero della Salute c'era proprio Lorenzin. Nonostante abbia avuto anni a disposizione Lorenzin si è dimostrata incapace di gestire la situazione e di contrastare il calo attraverso efficaci politiche di raccomandazione per poi ricorrere, all'ultimo momento, a un provvedimento coercitivo e divisivo».

La gaffe che ricordiamo: nell'agosto 2014 uno scivolone dai toni razzisti in un tweet che fece discutere: «Arrivi alla stazione di Firenze e sembra di stare in Africa. Degrado e sporcizia. È questo lo sviluppo di cui favoleggia Renzi?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso