19 Aprile Apr 2018 1943 19 aprile 2018

Come il blazer è tornato a essere il simbolo dell’emancipazione femminile

Come un’armatura, è protagonista di ogni look. Il suo vuole essere un messaggio di forza sofisticata, silenziosa ma decisa.

  • ...
Blazer Emancipazione Femminismo

L’ondata del nuovo femminismo è nata all’interno del mondo del cinema - scaturita dal caso Weinstein - e si è presto trasformata in un discorso collettivo che ha rappresentato anche il punto di partenza per gli stilisti e i brand nella creazione delle collezioni moda primavera estate 2018. Perché da sempre il costume e lo stile sono gli strumenti più immediati attraverso cui misurare il termometro della società e dei suoi mutamenti.

Così i creativi si sono ritrovati a raccontare di donne che vivono una ritrovata consapevolezza. Diverse dalla loro precedente generazione - quella che negli Anni '80 indossava come una divisa il power dressing per raccontare ambizione e indipendenza - ma non poi così lontana. Perché ancora oggi il ruolo nel mondo del lavoro è il punto focale del processo di emancipazione. Non è lontano il tempo di Margaret Tatcher, primo ministro inglese dal 1979 al 1990, e dei suoi completi rigorosi come quello del film Una Donna in Carriera attraverso cui Sigourney Weaver e Melanie Griffith lanciavano definitivamente quello stile ora attualissimo.

Così, oggi come ieri, un capo del guardaroba torna a essere il simbolo delle piccole e grandi battaglie quotidiane. Come un’armatura il blazer è protagonista di ogni look. Il suo vuole essere un messaggio di forza sofisticata, silenziosa ma decisa. Spalle rinforzate e spigolose e colori accesi, con il rosso e il nero in testa ma anche un’incursione di toni pastello tipici della stagione. La giacca da uomo si abbina a pantaloni dal taglio sartoriale oppure a gonne fluide e 'midi', lunghe fino al polpaccio.

Arriva così il conseguente addio (per ora) a tutto ciò che è considerato sexy e provocante. Bando a scollature, trasparenze, spacchi e così via. Sentiamo la necessità di essere prese sul serio e non siamo più disposte a utilizzare il nostro corpo come mezzo di scambio, in nessuna misura. E ciò che indossiamo ne è il fedele riflesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso