3 Aprile Apr 2018 1700 03 aprile 2018

Dieci curiosità su Anna Wintour, che potrebbe lasciare Vogue America

Figlia d'arte, ex moglie di uno psichiatra, ama le pellicce e Roger Federer. Secondo il News York Post si sta preparando all'addio.

  • ...
Anna Wintour Curiosita Vogue

La donna più potente del mondo della moda è pronta ad abdicare? Sì, pare che Anna Wintour potrebbe lasciare Vogue e il gruppo Condé Nast. A rivelarlo il New York Post secondo cui il regno della storica direttrice potrebbe finire da luglio, dopo le nozze della figlia Bee Schaffer con Francesco Carrozzini, figlio di Franca Sozzani, ex direttrice di Vogue Italia.
Altre voci, sempre più insistenti ma smentite dalla redazione, dicono che la giornalista potrebbe chiudere la carriera subito dopo la pubblicazione del September Issue, il numero più importante dell'anno per la rivista perché esce a ridosso delle settimane della moda di New York, Londra, Milano e Parigi.
Nata a Londra il 3 novembre 1949, Wintour è al timone della più autorevole rivista di fashion del globo dal 1988, e se le indiscrezioni fossero confermate, lascerebbe il trono dopo 30 anni di prestigiosa carriera. Di cui, forse, non sapete così tanto: dieci curiosità sulla boss di Vogue Usa.

IL DIAVOLO VESTE PRADA

Il romanzo Il diavolo veste Prada del 2003, diventato un film cult nel 2006 - ha incassato 326 milioni di dollari al botteghino - è stato scritto da una sua ex-assistente, Lauren Weisberger, che lasciò Vogue America per la rivista Departures. Quando le fu chiesto se l'ambientazione e il personaggio di Miranda Priestly (interpretata da Meryl Streep) erano basati a Vogue e la Wintour, rispose: «Non ho basato il romanzo solo sulle mie esperienze, ma anche su quelle di amici e conoscenti».

IL CASCHETTO ICONICO

Il suo marchio è il caschetto, che porta da quando aveva 14 anni. E lo cura come un figlio: il Daily Telegraph, in occasione del suo 68esimo compleanno, le ha dedicato un reportage dove ha raccontato anche del suo rapporto con il parrucchiere. Durante la settimana della moda di Londra, Wintour ha due appuntamenti al giorno per sistemarlo: uno al mattino e uno la sera.

FAMIGLIA DI ORIGINE

Anna Wintour, figlia (d'arte) di Charles, direttore del quotidiano London Evening Standard, ha tre fratelli: Patrick (corrispondente diplomatico del Guardian), James e Nora. Il quarto, Gerald, è morto in un incidente d'auto quando era ancora bambino.

LE AMBIZIONI

Anna inizia a lavorare nel mondo del giornalismo dietro la spinta del padre: «Penso che sia stato lui a decidere davvero che avrei lavorato nella moda», spiega lei stessa nel documentario The September Issue uscito nel 2009: «Non ricordo quale modulo stessi riempiendo, forse per una qualche ammissione, ma in fondo chiedeva quali fossero i propri obiettivi di carriera e io mi domandavo cosa avrei dovuto scrivere. Lì mio padre disse: 'Scriverai che vuoi fare il direttore di Vogue' e fu così, era stato stabilito».

CON LA REGINA ELISABETTA

Nel maggio 2017 la Regina Elisabetta II ha concesso il titolo di Dama a Anna Wintour. Per l'occasione la direttrice di Vogue ha indossato un abito Chanel rosa (nella foto).

LA SUA ADORATA NEW YORK

Originaria di Londra, Wintour, ha parlato del suo amore per New York in un'intervista al Daily Telegraph: «È una città per le persone che vogliono lavorare», ha spiegato. «La amo perché è una metropoli dove tutti provengono da qualche altra parte, quindi non sei giudicato dal tuo accento, per chi era tuo padre o cose del genere che sono invece tanto importanti per gli inglesi».

NEL MIRINO DEGLI ANIMALISTI

Anna Wintour, da vera boss di Vogue, ama le pellicce e per questo è odiata dagli animalisti. Nel 2005 ha ricevuto addirittura una torta in faccia dagli attivisti di Peta a Parigi durante la Fashion week.

GLI AMORI

Dal 1984 al 1999 la direttrice di Vogue è stata sposata con lo psichiatra infantile David Shaffer - oggi 81 anni - da cui ha avuto i suoi due figli. Dal 2004 la Wintour è fidanzata con l'imprenditore Shelby Bryan, 72, che l'ha affiancata nelle raccolte fondi per finanziare le due campagne presidenziali di Barack Obama.

LA FISSAZIONE PER IL PESO

André Leon Talley, braccio destro di Wintour, ha dichiarato che non sopporta le persone sovrappeso e che ha concesso la copertina di Vogue a Oprah Winfrey solo a condizione che perdesse almeno dieci chili (qualcuno sostiene addirittura 20).

PAZZA PER IL TENNIS (E FEDERER)

Il tennis è lo sport preferito di Wintour, sia da guardare che da praticare, è il tennis. Ogni mattino si sveglia alle 5 per poter giocare un match prima di andare in redazione. Presenza fissa sugli spalti a Wimbledon, agli Open Usa e a Roland Garros a Parigi, ama il campione Roger Federer.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso