12 Marzo Mar 2018 1730 12 marzo 2018

Morto Givenchy: gli abiti iconici realizzati per Audrey Hepburn

Se ne va a 91 anni il grande stilista francese. Aveva vestito molte star e donne del jet-set, tra cui la diva di Colazione da Tiffany.

  • ...
Givenchy Audrey Hepburn

Chissà se, senza di lui, il fascino femminile avrebbe avuto la stessa forma che ha oggi. Lui è Hubert de Givenchy, fondatore della celebre maison che porta il suo cognome e che è morto il 10 marzo 2018 a Parigi, all'età di 91 anni. Tante le donne del jet-set che ha fasciato nelle sue creazioni, nel corso degli anni: Ingrid Bergman, Jacqueline Kennedy, Marlene Dietrich, Greta Garbo. E anche un'icona di eleganza di cui, a prima vista, forse lo stilista non aveva riconosciuto tutto il suo potenziale: Audrey Hepburn.

INIZIO IN SORDINA

Forse non c'è altra icona di stile a cui il lavoro di Hubert de Givenchy sia maggiormente legato. Come riporta il Corriere della Sera, Givenchy rischiò di non prestare la sua opera per il film Sabrina: correva l'anno 1953, Audrey Hepburn non era una diva ma anzi appariva, secondo le parole dello stilista, «tra il buffo e l'assurdo». All'inizio, Givenchy declinò l'opportunità di vestirla, ma lei insistette, e lo convinse. La prestazione di Givenchy fu però, per così dire, 'a mezzo servizio': incombevano le sfilate di Parigi e così non poté dedicarsi in tutto e per tutto a Audrey.

IL SUCCESSO

Un inizio incerto, che però diede vita a un sodalizio storico. Lei era la perfetta ambasciatrice dello stile Givenchy; lui, il perfetto interprete della grazia hepburniana. Cenerentola a Parigi, Arianna, Sciarada, Insieme a Parigi. Soprattutto, Colazione da Tiffany: pochi abiti hanno fatto la storia del cinema come il celebre tubino nero in raso italiano che indossa Holly Golightly. Una creazione così iconica che rischia di oscurare le altre creazioni realizzate da Givenchy per Audrey Hepburn. Scopriamole nella gallery.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso