Festival Sanremo 2018

Festival di Sanremo 2018

10 Febbraio Feb 2018 1115 10 febbraio 2018

La pagelle ai look della quarta serata di Sanremo 2018

Michelle Hunziker in Moschino si scatena. Favino con un completto 'al cartoccio'. Pelù esagerato e Nina Zilli perfetta. I voti agli outfit.

  • ...
Michelle Hunziker Moschino

Il quarto appuntamento con il Festival di Sanremo ha incoronato Ultimo come vincitore tra le Nuove proposte e ha visto i Big in gara duettare con i loro ospiti. Tanti i protagonisti sul palco, tanti i look da ricordare. Michelle Hunziker in Moschino dismette l’aria da signora e sperimenta outfit dopo outfit, fino al fantastico bouquet indossabile visto in sfilata primavera estate 2018 (indossato da Gigi Hadid). Bene anche Annalisa che fa all-in con tulle, paillettes, ricami. Arrancano gli uomini, a partire da Baglioni troppo impettito e Piero Pelù che ha battuto la scollatura indossata la sera prima da Noemi. Dieci mise tra migliori e peggiori e i rispettivi voti dalla quarta serata del Festival.

Finalmente, Michelle

La conduttrice si scatena. E indossa sul palco i vestiti da sera della collezione estiva di Moschino che già durante la settimana della moda milanese avevano colpito per la loro grande originalità. L’abito-bouquet portato ironicamente dalla Hunziker è anche il perfetto tributo alla città dei fiori.
Voto: 9.

Come d’incanto

L’ultimo cambio della serata di Michelle fa incollare allo schermo tutte le donne che (almeno una volta) hanno desiderato sentirsi come in una favola Disneyana. La gonna si apre come una corolla e l’intero abito sembra dipinto a mano.
Voto: 9.

Il potere del trio

La canzone Non Mi Avete Fatto Niente di Fabrizio Moro ed Ermal Meta è senza dubbio la più amata sui social. E con Simone Cristicchi ad aggiungersi nella serata dei duetti acquisisce un nonsoché in più. Se poi anche i look sono allineati, allora hanno proprio fatto centro.
Voto: 8.

Favino 'al cartoccio'

Lui stesso si definisce pronto per la cottura, causa giacca da smoking che ricorda il rotolo di carta alluminio. Sta di fatto che potrebbe indossare qualsiasi cosa e riscontrerebbe comunque il favore del pubblico femminile.
Voto: 7 (per la simpatia).

Annalisa si mette in mostra

Minigonna di mille strati di tulle ricoperti di paillettes, camicia in denim con ricami e (finalmente) il tacco 12. La cantante ligure dimostra di saper esaltare le gambe chilometriche con una grazia innata.
Voto: 8 e mezzo.

La bellezza della Couture

Nina Zilli affida i suoi look a Vivienne Westwood, paladina della moda punk da svariati decenni. E non sbaglia. Taglio asimmetrico e stampe astratte per il vestito abbinato ad accessori altrettanto sofisticati.
Voto: 9.

Gianna-rock

Non è certo tipa da gonna lunga e tacco. E noi l’apprezziamo anche per questo. La giacca sartoriale del completo bianco con maniche aperte e chiusura doppiopetto fa la sua scena. Le sneakers un pò meno.
Voto: 7
.

Alice Caioli troppo cupa

La giovane proposta non è riuscita a portarsi a casa il premio finale forse anche a causa di un look generale non vincente. Trasparenze e fiori non sono male in sé, forse meglio se declinate in una tonalità differente dal nero. Anche make up e hair styling non sono adatti alla sua età anagrafica.
Voto: 5.

Una scollatura che avremmo evitato

Piero Pelù canta sul palco con il direttore artistico e il contrasto in fatto di stile è netto. E anche a voler salvare gli aderentissimi pantaloni in pelle e la treccia da indiano d’America grazie alla blusa aperta fino all’ombelico gli spetta una grave insufficienza.
Voto: 4.

Incontentabile Baglioni

Non si rilassa nemmeno un pò e insiste con completi elaborati. Come quello con giacca color crema dai dettagli a contrasto abbinata a camicia e papillon nero su nero.
Voto: 6 e mezzo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso