17 Ottobre Ott 2017 1334 17 ottobre 2017

Moda: l'horror fra i trend della primavera 2018

Dai successi dei film al botteghino, alle collezioni presentate durante le Fashion Week: la paura fa tendenza.

  • ...
Moda Horror

Uno dei film più attesi dell’autunno, It, nuovo adattamento cinematografico del famoso libro di Stephen Spielberg, sta ottenendo grandissimo successo al botteghino. Circa 600 milioni di incasso e cifre record durante il primo week end di proiezioni. Un risultato che, insieme all’avvicinarsi di Halloween e l’uscita della seconda stagione di Stranger Things su Netflix sta rendendo questo ottobre 2017 il mese dell’horror revival. Tendenza già emersa, tra l'altro, durante le sfilate delle Fashion Week da poco conclusesi. In vista della primavera 2018, quindi, dobbiamo ricordarci che la paura è tornata di moda. Diversi stilisti, infatti, hanno mandato in passarella outifit e vestiti ispirati ad alcuni cult del genere, attingendo in larga parte alle pellicole degli Anni '80 e '90.

UNDERCOVER E LE GEMELLE DI SHINING

Undercover è un marchio giapponese, relativamente giovane. Fondato nel 1990 da Jun Takahashi e Ichinose Kobo, al tempo poco più che studenti. Dai primi Anni Duemila dal Giappone sono sbarcati nella moda europea, sfilando a Parigi per la prima volta nel 2003. Visto l'amore nipponico per horror e demoni, non è soprende vedere la collezione della primavera 2018 totalmente ispirata a un classico del genere come Shining. Jun Takahashi, infatti, ha scelto per la sua sfilata modelle rigorosamente gemelle, mandandole in passarella mano nella mano. Il richiamo è ovviamente alle sorelle Grady, chiaramente citate anche in uno degli outfit proposti. Vestiti azzurri e calzette bianche in primis.

LOUIS VUITTON E STRANGER THINGS

Nel settembre 2016 Nicolas Ghesquière, stilista per il famoso marchio francese, aveva postato una foto su Instagram insieme a parte del cast dell'amatissimo show di Netflix, Stranger Things. Uno scatto di cui ci si era chiesti il significato, e durante la Fashion Week di Parigi l'abbiamo probabilmente scoperto. Louis Vuitton ha mandato in passerella una t-shirt con la stampa di una delle locandine ufficiali della serie, la più iconica e ispirata allo stile di tante grafiche cinematografiche Anni '80. Eleven e i suoi amici sono passati dal Sottosopra al magico mondo della moda.

CALVIN KLEIN E VENERDÌ 13

Dai bambini di Stranger Things alla furia omicidia di Jason Voorshees di Venerdì 13. Calvin Klein 205W39NYC per la primavera 2018 ha disegnato delle scarpe ispirate alla famosa maschera del serial killer dalla sega elettrica. Bianche, forate e con un cinturino rosso che richiama l'originale, sono state indossate dalle modelle che hanno calcato la passarella di New York.

THOM BROWNE E IL LABIRINTO DEL FAUNO

L'americano Thom Browne, per il suo show di Parigi, ha presentato una collezione primaverile ispirate all' horror fantastico di Guillerno del Toro. Le gemelle (di nuovo!) che hanno sfilato sulle punte in due voluminosi abiti bianchi, ricordavano il mostro senza occhi che la piccola protagonista del Labirinto del Fauno incontra nel mondo parallelo. Anche gli altri modelli si sono presentati spesso a volto coperto, indossando maschere, copricapi zoomorfi o un pallido trucco con rossetto nero. Pauroso, quindi, è bello.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso