1 Febbraio Feb 2016 1315 01 febbraio 2016

Dolce&Gabbana, la sfilata è alla Scala

I due stilisti siciliani portano la loro collezione haute couture nel tempio milanese della lirica. Sulle note di Puccini, spazio alla moda femminile rigorosa e barocca al tempo stesso.

  • ...
sfilata scala dolce gabbana

Continua il sodalizio tra il teatro La Scala e Dolce&Gabbana. Dopo esserne diventati soci fondatori, i due stilisti hanno portato sul palco la loro collezione haute couture, allestendo un defilé che si è fuso alla perfezione con gli ambienti del tempio della lirica. Merito delle maestranze, che hanno saputo posizionare sapientemente passerelle, fondali e lampadari. Le 88 uscite sono state accompagnate dalla musica di Puccini, nonno 'acquisito' di Biki, la celebra sarta milanese omaggiata dai due stilisti siciliani. Quasi a rispettare la sacralità del luogo, Dolce e Gabbana hanno saputo rinunciare alle trasparenze e alle scollature più ardite: spazio dunque ai tubini di cachemire grigi, o agli abiti da cocktail in nero. Il tailleur, invece, è di tweed. Su tutto domina una certa inclinazione al barocco, che esplode soprattutto nelle interpretazioni delle donne pucciniane e con la trasformazione dei simboli di Milano in capi da indossare, magari come elaborati cappelli. I capispalla sono di decisa ispirazione maschile. Sul finale, l'occhio viene catturato dallo scintillio di accessori e gioielli: memorabili gli orecchini che ricordano, in miniatura, i lampadari del teatro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso