13 Gennaio Gen 2016 1000 13 gennaio 2016

La moda si affitta online

Volete provare l'ebbrezza di portare al braccio una Rockstud di Valentino o di sposarvi indossando gli stessi orecchini di Kate Middleton, ma senza spendere un capitale? Ora è possibile.

  • ...
shopping online vs negozio fisico

Viviamo nelll'era della condivisione, dove il concetto di utilizzo prende sempre più piede a discapito dell'idea di possesso. Succede nel mondo della musica, del cinema, dei libri, o con il couchsurfing e il carsharing. E, da qualche tempo a questa parte, anche la moda non fa eccezione. Il fenomeno, in piena crescita, si chiama fashion rent ed è stato oggetto di un'accurata analisi da parte del Guardian. Ma se i dati raccolti dal quotidiano inglese indicano che almeno 500 persone, su 1000 intervistati, hanno affittato un abito nel Regno Unito, esistono numerosi indizi sul fatto che lo stesso fenomeno stia prendendo piede anche in Italia, complice il web e la nascita di alcuni siti dedicati. Scopriamoli.

L'ESPERIMENTO ITALIANO
Tra questi, come racconta il Corriere, c'è DrexCode.com, legato a una startup nata nel 2014 dall'ingegno di due genovesi, Federica Storace e Valeria Cambrea. La principale attrattiva di servizi come questo è quella di fornire ai propri utenti, soprattutto donne, la possibilità di indossare abiti di alta moda in occasioni specifiche, a prezzi contenuti. Basta prenotare l'abito a cui si è interessate, e in massimo 48 ore il gioco è fatto.

CI SONO ANCHE LE BORSE
La moda dell'affitto non si limita soltanto agli abiti, ma si estende naturalmente anche agli accessori, fondamentali per valorizzare il capo che si vuole indossare. Basti pensare a siti come Borseinaffitto.it, o Rentfashionbag.it, che permettono di avere una Rockstud di Valentino per due settimane a 140 euro. Un bel risparmio rispetto ai 2 mila euro (circa) richiesti per l'acquisto sul sito della maison. L'importante è restituite le borse affittate in buone condizioni, ma gli store online hanno pensato anche a questo, e insieme all'accessorio recapitano anche un vero e proprio libretto di istruzioni.

I GIOIELLI DELLA PRINCIPESSA
Altrettanto florido è il mercato di abiti e gioielli da cerimonia, per donne e per uomini. Dagli abiti da sposa, che a quanto pare non tutte le donne desiderano tenersi nell'armadio, agli smoking, passando per orecchini, collier e diademi. Il sito Adorn.com permette, ad esempio, di noleggiare il modello di orecchini indossati da Kate Middleton al prezzo di 160 sterline, mentre l'italiano Iomisposo.com non ha bisogno di presentazioni. Per chi fosse interessata alle scarpe (di tutti i tipi), può invece valere la pena fare un salto sul sito inglese Cinderella-me.co.uk.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso