22 Settembre Set 2015 0830 22 settembre 2015

Milano celebra lo shopping in una notte

Tutto quello che bisogna sapere sulla Vogue Fashion's Night Out 2015 in programma la sera del 22 settembre. Negozi aperti fino alle 23 ed eventi glamour. I must creati ad hoc dai brand.

  • ...
Vogue Fashion's Night Out - Official Launch

Dopo Firenze, è la volta di Milano (per il programma completo clicca qui) che il 22 settembre si prepara ad accogliere la Vogue Fashion's Night Out 2015, una kermesse all'insegna della moda, dell'eleganza e della solidarietà organizzata da Vogue Italia.
Coinvolte nell’iniziativa, ancora una volta, le più grandi case di moda italiane e estere. Le prestigiose boutique delle maison per l’occasione hanno creato allestimenti speciali nelle loro vetrine, ma sono anche pronte a coinvolgere il pubblico con appuntamenti culturali, cocktail party e concerti.

CENTINAIA DI BOUTIQUE APERTE FINO ALLE 23
La notte di shopping milanese, inserita nel calendario di Expoincittà, coinvolgerà centinaia di negozi dal quadrilatero della moda a Corso Genova, passando per il quartiere di Brera e la zona di Corso Como. Le boutique saranno aperte fino alle 23, creeranno allestimenti ad hoc, organizzeranno cocktail party e ospiteranno celebrity e DJset.
«Quest'anno con Expo la Vogue Fashion's Night Out assume una rilevanza ancora maggiore, rivolgendosi a tutti i visitatori che arriveranno in città per l'esposizione universale, e naturalmente al pubblico milanese, che» - ha spiegato il direttore di Vogue Italia Franca Sozzani - «ha sempre risposto con grande entusiasmo alla serata».

APPUNTAMENTO SOLIDALE
Vogue Fashion's Night Out, è nata nel 2009 con l'obiettivo di festeggiare la moda e dare impulso all'economia del settore. La kermesse offre anche l’opportunità di partecipare attivamente a progetti charity. E infatti, ogni edizione ha contribuito a supportare una causa diversa. Quest'anno, destinatari dei progetti benefici di Vogue sono la Fondazione dell'Istituto Europeo di Oncologia-IEO, l'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze e all'Istituto Cardiologico Monzino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso