20 Agosto Ago 2015 1747 20 agosto 2015

«Sei lesbica? Hervé Léger non fa per te»

Patrick Couderc, amministratore delegato della società, è stato allontanato dalla casa di moda dopo aver pronunciato frasi discriminatorie durante un'intervista. Intanto il marchio si scusa con le donne.

  • ...
Herve Leger - Runway - Mercedes-Benz Fashion Week Fall 2014

Sembra che il binomio moda-figuracce sia ormai inscindibile. Lo stesso giorno in cui Domenico Dolce si scusava per alcune frasi contro le coppie omosessuali, Patrick Couderc, amministratore delegato della Hervé Léger UK, faceva un'altra gaffe sessista. In un'intervista al Mail di domenica 16 agosto, l'uomo ha dichiarato che le «donne voluttuose con i fianchi molto importanti e il petto piatto» dovrebbero evitare di indossare il marchio. La casa di moda, infatti, è famosa per i suoi vestiti che fasciano la figura femminile mettendo in risalto le forme.

VIETATO ALLE LESBICHE
Secondo l'amministratore delegato, lo stesso discorso varrebbe anche per le donne gay. «Se sei lesbica e hai indossato i pantaloni per tutta la vita, sicuramente non vuoi comprare un vestito Leger», ha detto Couderc. «Le lesbiche vorrebbero utilizzare abiti comodi e sportivi», ha rimarcato. Come se non bastasse l'uomo ha poi attaccato quelle signore attempate che non indossano abiti adatti alla loro età.

RABBIA GIUSTIFICATA
Dopo le sparate dell'amministratore delegato, allontanato subito dall'azienda, in molti hanno accusato il marchio di sessismo. La risposta della casa di moda non si è fatta attendere. In una nota ufficiale la società ha chiesto scusa. «La Hervé Léger è scioccata dalle dichiarazioni rilasciateda Patrick Couderc. Le frasi riportate sul Mail di domenica non rispecchiano le nostre idee. Da sempre, infatti, il nostro marchio promuove in ogni sua forma il glamour e la sensibilità femminile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso