Ritorno al passato 3 Aprile Apr 2015 1152 03 aprile 2015

Ti seduco con la lingerie fai-da-te

Creare pizzi e merletti è la nuova tendenza diffusa in Gb. Per un intimo che riscopre il romanticismo.

  • ...
evid

Il libro della sarta Laura Stanford dedicato alla lingerie fai-da-te.

Il loro mito non è E.L. James, l’autrice di Cinquanta sfumature di grigio, ma piuttosto Jane Austen, creatrice di eroine piene di passione. Hanno sogni di seduzione, ma anche il desiderio di pizzi e merletti le donne che frequentano i corsi per imparare a creare la propria lingerie.

A LEZIONE DALLE SARTE
Sembra incredibile ma nell’era degli acquisti on line e della provocazione, la nuova moda che si sta diffondendo in Gran Bretagna è quella di cucirsi da sole mutandine, reggiseni e corsetti. Così i workshop dedicati all’arte di realizzare la biancheria intima si moltiplicano, da Londra a Preston, nel Lancashire, e stanno registrando il 'tutto esaurito'. A proporli sono sarte che dopo anni di esperienza per grandi firme hanno deciso di mettersi in proprio. E mentre cercano la strada per rendere famosi i loro capi, amano insegnare ad altre donne l'arte del 'cucito' cercando di risvegliare in loro un romanticismo che sembra ormai perduto.

COLORI PASTELLO E TULLE
Gli ingredienti irrinunciabili sono merletti, pizzi, stoffa pregiata, seta e fiocchi. I colori sono tenui e pastello, spadroneggia il tulle. Ma non si deve credere che in questi capi prevalga uno stile rigoroso. Slip e reggiseni sono ammiccanti e sexy, anche più dei completi in latex che fanno parte del repertorio del sesso estremo. La parola d’ordine delle sarte come Laura Stanford, che ha il suo laboratorio a Londra, è che la propria lingerie deve essere amata così, con la passione attraverso la quale si trasmette un po’ di carattere. Questa giovane stilista, che ha lavorato per Mark and Spencer e in seguito per Agent Provocateur, ha spiegato chiaramente lo stesso concetto anche nel libro che ha appena dedicato alla creazione di biancheria intima 'vecchio stile'.

ANCHE LA DONNA MANAGER CON AGO E FILO
Solitamente le lezioni si tengono alla sera o il sabato, in modo che anche donne che lavorano e le manager con il mito del successo possano cambiare abito e realizzare completi degni delle eroine dei romanzi storici. Ma non mancano sessioni mattutine per le signore che non hanno un’occupazione fissa o laboratori full immersion che durano qualche giorno. A rendere popolari questi corsi, che hanno prezzi variabili dai 35 euro in su, forse contribuisce la crisi economica. Un completino intimo di marca, in Inghilterra ha un prezzo significativo e crearselo da soli può risultare conveniente. A dimostrazione di questo fatto, nei negozi che si occupano di bricolage e in alcuni grandi magazzini, di recente sono comparsi dei kit per cucire da soli a casa mutandine e canottiere.

PERSONALIZZARE È DIVENTATO UN MUST
L’aspetto del risparmio, però, non sembra quello prevalente. Forse è più importante il desiderio di personalizzare i propri abiti. In una società che valorizza il singolo, far emergere le proprie potenzialità di stilista e creativo è fondamentale. Lo sa bene Janet Moville, della Modern approach sewing school di Preston, che oltre ai worshop per la lingerie organizza lezioni per spiegare come tagliare e cucire gli abiti da matrimonio. Molte scuole di sartoria, ormai, hanno cominciato a organizzare feste di compleanno e addirittura addii al nubilato proponendo come elemento chiave un laboratorio che viene seguito dalla futura sposa e dalle sue amiche. Per divertirsi e creare un capo speciale per la prima notte di nozze, ogni donna sembrerebbe disposta a mettersi alla prova con macchina da cucire, ago, filo, spille da balia e passamanerie.

A SCUOLA LEZIONI DI CUCITO
Del resto, nelle scuole medie britanniche vengono proposte lezione di cucito e di cucina come materie curriculari, sperimentando in modo pratico gli studi italiani di educazione tecnica. Così le allieve sanno come cavarsela di fronte a un bottone che si stacca o a un calzino da rammendare fino a cucire da sole la propria biancheria intima. Per una lingerie che racconti davvero come una donna si sente e si vede. Con buona pace di Christian Grey e della trasgressione a tutti i costi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso