Moda 13 Gennaio Gen 2015 1151 13 gennaio 2015

Pitti Uomo 87 in dieci mosse

Tutto quello che c'è da sapere sull'appuntamento con il menswear. Che non dimentica le donne.

  • ...
Pitti Uomo 85- la manifestazione - 030

La moda uomo riparte da Firenze. Dal 13 al 16 gennaio, infatti, è Pitti Uomo 87 a dettare le regole del menswear per l’autunno/inverno 2015-16 all’insegna del Walking (il cammino), tema scelto per questa edizione.  La Fortezza da Basso, ma anche molti altri luoghi suggestivi del capoluogo toscano, diventano lo scenario ideale per le proposte dei brand italiani e internazionali che espongono le proprie novità. Molte anche le performance e gli appuntamenti da tenere sott’occhio, tra sartorialità, sperimentazione e nuovi nomi, che si affacciano grazie a Pitti Immagine sul panorama internazionale della moda maschile. Non dimentichiamoci però che anche la donna vuole la sua parte e che da quindici edizioni c'è anche il padiglione parallelo Pitti W, dedicato alla moda femminile.

Un pezzo della collezione di Anna K.

PITTI W 15, C'É SPAZIO ANCHE PER LEI
La piattaforma strategica che richiama buyer e addetti ai lavori da tutto il mondo guarda anche al guardaroba femminile. Pitti Immagine in particolare vuole dare un occhio a quelle che sono le novità più ricercate, i pezzi unici per la prossima stagione fredda, tra capsule collection e proposte esclusive. In quest'ottica il 14 gennaio due linee di punta della nuova moda donna presenteranno la pre-fall 2015 e una capsule ad hoc per Pitti: sono Anna K e OMELYA. La prima presenta una linea di felpe e t-shirt, la seconda invece una linea di sportswear che prende ispirazione dalle basi del costruttivismo.

La collezione primavera/estate 2014 di Marni.

MARNI SPECIAL: MENSWEAR GUEST DESIGNER
Ogni anno Pitti Immagine sceglie un marchio da far sfilare come Menswear Guest Designer. Per questa 87esima edizione è Marni a debuttare con la sfilata maschile. Il brand guidato da Consuelo Castiglioni, che ha compiuto ormai vent’anni di attività, propone giovedì 15 gennaio, la propria idea di uomo che come di consueto unisce classicità a sperimentazione, sovvertendo spesso i canoni del minimalismo.

La collezione autunno/inverno 2014-15 di Andrea Incontri.

ANDREA INCONTRI: DESIGNER PROJECT
Designer Project di Pitti Uomo 87 è invece Andrea Incontri. Il giovane stilista, lanciato da Who Is On Next? nel 2010, abbandona per un attimo il calendario di Milano Moda Uomo per presentare la sua nuova collezione negli evocativi saloni di Palazzo Corsini a Firenze. Gli studi in architettura gli permettono di lavorare in modo pulito e innovativo con le linee e i materiali, sia sull’abbigliamento che sugli accessori.

Un modello di una collezione di Hood by Air.

Photo: Stefano Masse/indigital.com

HOOD BY AIR: SPECIAL GUEST
Il marchio newyorchese Hood by Air, fondato da Shayne Oliver, è il Pitti Special Guest di quest’anno e attraverso una speciale performance porterà a Villa di Maiano il suo stile anticonformista. Nato come collettivo di creativi tra moda, design e musica, Hood by Air è molto apprezzato per il suo modo stilisticamente e artisticamente originale di rappresentare la moda.

La performanche Cloackroom di Olivier Saillard con Tilda Swinton.

TILDA SWINTON IN CLOACKROOM
Pitti è anche performance, come quella messa in scena il 15 gennaio al Saloncino della Pergola dal direttore del Museo della Moda di Parigi, Olivier Saillard, e dall’attrice Tilda Swinton. Cloackroom (guardaroba) è il titolo della mise en scène che vuole ridare vita a quel luogo in cui stazionano giacche e cappotti in teatri e luoghi pubblici.

Lo stilista Alberto Premi.

GLI EMERGENTI T. LIPOP E ALBERTO PREMI
T.Lipop e Alberto Premi sono i vincitori della scorsa edizione di Who Is On Next? Uomo, concorso che vuole lanciare giovani talenti emergenti della moda, e quest’anno saranno i protagonisti di Pitti Italics. T.Lipop negli spazi della Dogana presenterà la collezione Kando we live con una performance, Art of seam_modern/tradition, che si focalizza sull’arte del cucito. Alberto Premi, invece, racconterà in modo onirico al Cinema Alfieri il percorso di realizzazione del prodotto moda.

Lo stilista Stefano Ughetti del brand Camo.

UN ARRIVO PER I CICLISTI
A Pitti Italics è in programma anche Arrivo, evento che nasce dal connubio di due giovani designer: Stefano Ughetti di Camo e Matteo Gioli di SuperDuper Hats. Entrambi appassionati di ciclismo, si uniscono per una collezione maschile ispirata all’abbigliamento del ciclista e fatta di soli tre capi che si possono declinare in ben ventisette outfit.

La Modular Bag di Furla.

LA MODULAR BAG DI FURLA
Nello Spazio Alcatraz della Stazione Leopolda, Furla presenta la collezione autunno/inverno 2015-16 attraverso una performance tra reale e digitale con sottofondo il sound dello studio Barnhus. Fiore all’occhiello della nuova linea maschile è sicuramente la Modular Bag, una borsa pensata per l’uomo contemporaneo e sempre più esigente, che necessita quindi di un accessorio versatile con dettagli intercambiabili.

La collezione Peuterey autunno/inverno 2013-14.

IL CASUAL DI PEUTEREY
Il marchio italiano Peuterey, specializzato nel luxury casualwear, inaugura il filone di Special Event@Pitti, con un evento che racconta la prossima collezione autunno/inverno del brand che torna così in Toscana, là dove il brand ha iniziato la sua attività.

LA MODA TURCA SBARCA A FIRENZE
Pitti guarda anche fuori dai suoi confini e per celebrare la moda turca, il 13 gennaio si tiene l'evento Fashion in Evolution. A Turkish Leather Story, organizzato e promosso da L'Uomo Vogue e Turkish Leather Brands, associazione che si occupa di sostenere i designer turchi e in particolar modo i produttori di pelle. Così a Palazzo Capponi all'Annunziata è in programma un brindisi con l'installazione scenografica di oltre quaranta outfit, interamente creati con capi di giovani designer turchi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso