Evergreen 9 Gennaio Gen 2015 1734 09 gennaio 2015

Tutte in mini, come la nonna

Negli anni '60 la indossavano Mina e Patty Pravo. Oggi è un must per Rihanna e Miranda Kerr.

  • ...
6giovanepatty

Mary Quant, la stilista che inventò la minigonna.

Keystone

La minigonna compie cinquant’anni. Il capo più sexy per eccellenza festeggia le nozze d’oro con lo stile. Nata nel 1965 per mano della stilista britannica Mary Quant, è diventata ben presto un simbolo di libertà e in un qualche modo di rivoluzione dei costumi. Se inizialmente destò inevitabilmente scalpore per i molti centimetri di pelle che lasciava scoperti, ben presto diventò un capo immancabile nel guardaroba di milioni di donne in tutto il mondo.

Twiggy in minigonna negli anni Sessanta.

NATA IN INGHILTERRA
Mary Quant la creò in linea con il suo stile decisamente irriverente per il conformismo britannico dell’epoca. Da Bazaar, la sua boutique di Kings Road, venivano decine di ragazze che si rivedevano nel suo stile nuovo ed efficace. Tra queste Leslie Hornby, conosciuta poi con il soprannome di Twiggy, giovane parrucchiera che fu la prima ad indossare la minigonna e che ben presto diventò una modella di fama internazionale. La genialità di Mary Quant trovò anche l’approvazione della Regina Elisabetta II, che nel 1966 la insignì del titolo di Cavagliere della Corona Britannica.

Mina con un abito cortissimo nel 1969.

LE ICONE ITALIANE
La minigonna oltrepassò presto i confini dell’Inghilterra e arrivò anche in Italia, dove le gemelle Kessler, all’apice della loro carriera, destarono scalpore, indossandola in prima serata. Da quel momento anche nel Bel Paese i centimetri di tutte le gonne si accorciarono drasticamente e le icone musicali del momento cominciarono a indossare la mini in ogni concerto o sui servizi patinati in cui venivano ritratte. Da Rita Pavone a Caterina Caselli, passando per Mina e Patty Pravo, gli Anni Sessanta le hanno viste protagoniste assolute di un’efficace rivoluzione glam.

CELEB IN MINIGONNA
Per un po’ di anni la minigonna è andata nel dimenticatoio, per essere poi magicamente ripescata dai designer di grido, che, già dagli Anni Novanta, ne hanno ravvivato il significato e l’efficacia stilistica. Erano tempestate di cristalli quelle di Dolce&Gabbana, animalier quelle di Roberto Cavalli e in similpelle quelle retrò di Prada. Ancora oggi la minigonna è amata dalle star che la sfoggiano in ogni occasione. Se Lea Michele la porta sul set di Glee, Rihanna la indossa sia nei concerti che nel tempo libero. Miranda Kerr riesce a renderla immortale, grazie al suo aplomb, così come Reese Witherspoon, che la usa svolazzante e riesce a trasformarla in un capo bon ton.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso