Carriere 17 Dicembre Dic 2014 1811 17 dicembre 2014

«Voglio fare come Victoria Beckham»

Anche Rihanna e Beyoncè si lanciano nel mondo della moda.

  • ...
<> at The Vineyard on December 11, 2014 in Beverly Hills, California.

L’alleanza tra moda e musica non è certo una novità. Basti pensare a vestiti e costumi indossati dalle star nei loro concerti e apparizioni pubbliche. Madonna docet. Un legame che si fa via via sempre più indissolubile. Non stupisce dunque che il passo successivo per le firme di abbigliamento, scarpe e accessori sia ingaggiare la star non più solo come semplice testimonial, ma anche come direttore creativo. Imprimendone così la firma sulle proprie collezioni.

Rihanna.

Jason Kempin - 2014 Getty Images

RIHANNA DISEGNA PER PUMA
L’ultimo esempio è quello di Puma, colosso tedesco dell’abbigliamento e delle calzature sportive, che ha siglato un accordo pluriennale con Rihanna, nel tentativo di rilanciare la propria immagine. A partire da gennaio 2015, ha spiegato l’azienda, la cantante sarà «ambasciatore globale» per i prodotti fitness femminili e direttore creativo per le linee donna, quindi con voce in capitolo sul processo di creazione del design. «Le ricerche di mercato mostrano che Rihanna, sebbene non sia un’atleta, è un’icona per il nostro target di riferimento. Darà forza al brand in un momento in cui ne abbiamo bisogno», ha spiegato l’amministratore delegato Bjørn Gulden in un’intervista al Wall Street Journal. Il contratto pluriennale siglato prevede che Rihanna sia affiancata dal Team Creativo di Sviluppo Prodotto di Puma. La collezione dovrebbbe puntare principalmente sulle scarpe, ma lei darà il suo contributo anche su pantaloni e top, dicono voci interne all’azienda. Voci secondo cui il contratto le impedirebbe di indossare altri brand sportivi.
HA COLLABORATO ANCHE CON ARMANI
Per la cantante delle Barbados non si tratta di un esordio nel mondo della moda: ha già creato capsule collection in collaborazione con River Island, Armani e Balmain. Ma questa è la prima volta che assume il ruolo di direttore creativo di un brand. Una possibilità offertale soprattutto per la sua capacità di imporre mode e tendenze, attraverso look mai banali e sempre estremamente curati. Del resto, non è un caso se il 2014 l’ha vista trionfare come regina dei red carpet. L'analista Roya Soleimani di Google Trends ha detto al Daily News: «Il più grande picco nelle ricerche di quest'anno sui red carpet l'ha avuto Rihanna, senza dubbio grazie all'abito trasparentissimo che la cantante ha indossato in occasione del Council of Designer of America Awards». E i brand sperano che porti alle loro collezioni lo stesso successo.

Beyoncè.

Jason Merritt - 2014 Getty Images

BEYONCÈ LANCIA UN MARCHIO CON TOPSHOP
Rihanna però non è l’unica a lanciarsi nella moda. Beyonce, incoronata da Forbes la celebrità più influente del mondo, ha annunciato la sua collaborazione con il marchio britannico TopShop: insieme lanceranno per l'autunno 2015 di un nuovo marchio di abbigliamento sportivo di tendenza streetwear. In arrivo vestiti, delle calzature e degli accessori dedicati alla danza, al fitness e alle attività sportive in generale. Per realizzarli l’azienda è pronta ad assumere un intero team, compreso un direttore creativo, che affianchi la popstar. Che, da parte sua, è entusiasta: «Ho sempre adorato TopShop per le sue tendenze moda e il suo stile visionario», ha detto. «Sono impaziente di partecipare a tutti gli aspetti di questa collaborazione». Anche per Beyoncè non si tratta di una prima volta: ha lanciato una linea di prêt-à-porter con sua madre stilista, Tina Knowles, chiamata House of Deréon, da cui è nata anche la linea Sasha Fierce for Deréon, dedicata alle teenager.

Victoria Beckham.

AFP/Getty Images

VICTORIA BECKHAM, DA CANTANTE A STILISTA
Il modello cui ispirarsi è comunque quello di Victoria Beckham che, appesi al chiodo gli striminziti vestiti di Spice Girl e una carriera da solista non esattamente brillante, ha trovato la chiave del suo successo nella moda, con una linea a suo nome che ormai è un must per le fashion week mondiali. Jeans, vestiti, top, borse e scarpe: non manca nulla alla linea che le ha consentito di raggiungere il primo posto nella lista degli imprenditori di maggior successo in Gran Bretagna per il 2014. Del resto la Posh Spice è sempre stata quella più attenta al look e all’eleganza: i fans non ci hanno trovato nulla di strano dunque quando è passata dal tubino nero del video di Wannabe a disegnare abiti e accessori, con un fatturato di 30 milioni di sterline e, dall’autunno 2014, una boutique monomarca a Londra, a Dover Street, Mayfair.

Miley Cyrus e lo stilista Jeremy Scott.

AFP/Getty Images

MILEY CON JEREMY SCOTT
Chissà se avranno altrettanto successo Rihanna, Beyonce o Miley Cyrus, che in autunno ha inaugurato la sua collezione con Jeremy Scott, direttore creativo di Moschino. Alla New York Fashion Week la cantante ha presentato la sua collezione di gioielli, 'Dirty Hippie', ma non è escluso che si allarghi anche ad abiti e scarpe.

Katy Perry.

Bradley Kanaris - 2014 Getty Images

KATY DISEGNA PER CLAIRE'S
Negli accessori ha esordito anche Kate Perry, che ha lanciato la 'Collezione PRISM di Katy Perry'  con Claire's Inc., azienda specializzata nella distribuzione e commercializzazione di moda e accessori. La linea, lanciata a metà 2014, dovrebbe proseguire fino al 2016: la star è coinvolta in tutti gli aspetti della creazione, collaborando direttamente con il team di design interno di Claire’s.

Gwen Stefani.

Kevin Winter - 2014 Getty Images

L'ALTA MODA DI GWEN
Un buon successo come stilista l’ha raccolto anche Gwen Stefani, ex voce dei No Doubt, che nel 2004 lanciò una collaborazione con Andrew Lieberman, che si occupava dei look del gruppo, dando vita alla linea L.A.M.B., dalle iniziali del suo primo album solista: Love, Angel, Music, Baby. La collezione, tutta femminile, comprende capi d'abbigliamento, accessori e anche capi di alta moda, che sono arrivati addirittura sulle passerelle di New York.

Madonna con la figlia Lola.

LA MATERIAL GIRL DI MADONNA
E poi c'è la mamma di tutte le popstar Madonna. Che insieme con la figlia Lourdes ha lanciato la collezione Material Girl che si rivolge a ragazze dai 16 ai 24 anni. Il marchio, che comprende abbigliamento, calzature, borse, accessori, body e intimo, è stato lanciato con una campagna con l'attrice e cantante Taylor Momsen come protagonista, mentre nel 2011 il ruolo è stato offerto a Kelly Osbourne, cantante, personaggio televisivo e figlia del leggendario musicista Ozzy Osbourne.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso