Tendenze 21 Marzo Mar 2014 1230 21 marzo 2014

Il quadro? Lo indosso

Per la prossima stagione le griffe hanno fatto dei tessuti la base su cui imprimere paesaggi, stampe e tele per un effetto art addicted di grande moda.

  • ...
SGP Reference: ShootID=2470926 EventID=84675 Date=01/10/13

Le pennellate di Chanel

Bestimage/SGP - Copyright Bestimage/SGP 2013

Primavera, tempo di grandi pulizie, cambio abiti negli armadi per l'arrivo dei primi caldi e tempo di.. vernissage! Sì, avete capito bene, proprio vernissage, la consueta inaugurazione delle mostre di arte, ma le tele, quest'anno sono gli abiti delle collezioni primavera/estate 2014. Nomi italiani e internazionali della moda hanno fatto dei propri tessuti la base di partenza su cui imprimere paesaggi, stampe e quadri per un effetto art addicted che non lascia fuori nessuna corrente: impressionisti, vedute e paesaggi, arte antica e moderna, si alternano per restituire la passione e l'amore per forme, colori e soggetti.
DA PICASSO A GAUGUIN
Volti a metà tra un Picasso ingentilito e il grafismo sottile di Modigliani per le bluse di Antonio Marras, il bianco e il nero, sfumati, ai bordi si accompagnano a un rosa shocking per un look femminile e di grande effetto.
C'è chiaramente Gauguin, e la sua tanto amata Tahiti, nelle gonne di Aquilano.
Rimondi, i colori sono brillanti e compatti, i tratti decisi, i tessuti si prestano a far risaltare le forme e le consistenze dei corpi, a sensazione è quella di osservare una tela.
Chanel rompe gli schemi e, alle figure facilmente percepibili preferisce le pennellate singole, corposi tratti di colori impressi sugli outfit a raccontare l'intera scala Pantone, per una vivace esplosione di tonalità.
LE VIP FANNO TENDENZA
Un modo diverso di esporre l'arte, che la sposta dalle pareti dei musei o delle gallerie alle passerelle e alle vetrine dei negozi, sempre di mostrare si tratta. E alla passione per i colori e le forme non si sottraggono di certo le celebrities, come dimostrano, tra le altre, la cantante Lily Allen e l'attrice Jennifer Hudson: maglia che richiama le impressioni di Claude Monet per la cantante inglese, pochi tocchi dai colori tenui, sapientemente accoppiati; mentre l'attrice statunitense punta all'astrattismo con un abito che richiama Mondrian e la sua passione per i colori primari: giallo, rosso e blu, abbinati al bianco e al nero.
SHOPPING PER TUTTE LE TASCHE
Grandi case di moda, come marchi low price, propongono la tendenza di primavera declinata nelle forme più diverse e adatta a tutti i gusti: da H&M arrivano abiti stretch con pennellate decise e multicolor, la scelta della policromia vale anche per Cedric Charlier e le sue proposte ispirate all'arte di Pollock: schizzi e gocce in un turbine di colore.
Piccole pennellate nere, tratteggiate quasi in punta, si stampano sulle maglie oversize di Mango: nero e bianco, essenziale e di grande stile.
Vivienne Westwood si ispira all'arte di Klimt, fiori scintillanti si imprimono su abiti dalla linea leggermente ad uovo.
Patriottici Dolce&Gabbana che, rimandando all'arte antica, stampano sui loro outfit capricci, templi e rovine romane, per una sorta di tributo al classicismo e alla nostra storia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso