CI PIACE CURVY 5 Ottobre Ott 2012 1705 05 ottobre 2012

Cicciona, una certezza d'insulto

La parola ferisce. Come se non ci fosse niente di peggio dell'essere in carne. Ma tante sono consapevoli che conta dell'altro.

  • ...

Oggi mi occupo di insulti. Non di quelli che mi piacerebbe recapitare a qualcuno, per eleganza mi astengo dal farlo, ma di quelli che necessariamente ogni donna morbida ed ex ragazzetta in carne si é dovuta sorbire. Sto parlando del rito iniziatico della cicciona, vissuto dal 90% delle aventi diritto: il ragazzo piú bello della classe usa proprio questo aggettivo per deriderti davanti a tutti gli altri, e sopratutto Le Altre. Cerchi di uscirne vittoriosa voltando le spalle, mandando  a quel paese "gli  amici" e trattenendo a stento pianti e contro-insulti. A casa è tutta un'altra storia però. Fiumi di lacrime versate su quella offesa: «Sei una cicciona!»
UNA PAROLA CHE FERISCE
Che razza di insulto é? Rozzo e becero, anzi, deleterio. Come se non ci fossero cose peggiori dell'essere in carne. Prima sei "cicciona", poi puoi essere anche cattiva, falsa, gnorante, vendicativa, traditrice o ladra. Eppure pensateci: vi avrebbe ferito maggiormente nel profondo l'essere definite ciccione o che so, malvagie? La risposta è servita. Un motivo è da ricercare nella società e nel modello di magrezza quale sinonimo esclusivo di bellezza, nella continua priorità attribuita all'aspetto estetico, su tutto. Ora mi vien da sorridere, ma da bambinotta era un continuo trauma. E non lo dicevano solo le compagne magre o i bellocci inarrivabili, ci si mettevano anche le amiche della nonna e le commesse dei negozi per under 12.
MA CONTA ALTRO
In effetti, «Sei una magra» mica suona bene, non é crudele neanche un pò, per non parlare di «Sei un'acciuga» o il piú strong «Sei pelle e ossa».
Con "cicciona" vai a colpo sicuro e vinci facile. Anzi, si vinceva facile: perché ora si ha la consapevolezza che conta dell'altro. Come disse la penna di Harry Potter J.K.Rowling: «Vorrei ragazze indipendenti, interessanti, idealistiche, gentili, caparbie,originali, divertenti...Ci sono un migliaio di cose prima di essere magre».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso